Tensione in Consiglio dei Ministri sulla manovra finanzaria

    C’è tensione in Consiglio dei Ministri: Il confronto più aspro sembra esserci stato tra Tremonti e il Ministro Prestigiacomo, oggetto del contendere sono le risorse, quantificate in un miliardo di euro, per far fronte alle emergenze causate dai dissesti idrogelogici; il problema è che questo miliardo, a distanza di un anno dallo stanziamento, risulta ancora bloccato, in sostanza non si può disporre di questi soldi e la manovra economica sta slittando nel tempo.

    La Prestigiacomo ha fatto presente che si tratta di un fondo molto importante, la Penisola viene continuamente vessata da emergenze ambientali e con i fondi bloccati diviene difficile far fronte alle situazioni critiche.

    Duro confronto nell’ultimo Consiglio dei Ministri tra i titolari di molti Dicasteri e il Ministro Tremonti che ha presentato una manovra finanziaria improntata sui tagli alla spesa pubbica.

    Dopo il Consiglio dei Ministri sono arrivate due note dall’ufficio stampa del Ministero dell’economia e dal Ministero dell’ambiente; la prima nota riferisce che non risulta bloccato nessun fondo e che non ci sono state richieste da parte del Ministero dell’ambiente di risorse per far fronte ad eventuali emergenze; a questa nota arriva la risposta secca dal Ministero dell’ambiente che rileva la fila dei Ministri davanti l’ufficio di Tremonti per chiedere risorse al fine di far funzionare i vari settori dell’amministrazione pubblica.

    Questa è la cronaca, fotografia di un Paese in crisi che non riesce a risollevarsi, ci auguriamo che le future manovre finanziarie riescano a risollevare la situazione.

    NESSUN COMMENTO

    LASCIA UN COMMENTO