Rata del mutuo influisce sull’assegno di mantenimento

    Fondi sbloccati in 48 ore Image Banner 480 x 75

    assegno di mantenimentoLa sentenza della Corte di Cassazione, la numero 15333 del 25/06/2010 è molto interessante per le famiglie. Riportiamo subito la massima per iniziare a comprendere l’argomento: “In materia di separazione personale, ai fini della determinazione dell’assegno di mantenimento è legittimo tenere in considerazione il pagamento da parte del marito dell’intera rata del mutuo della casa coniugale, acquistata in regime di comunione e adibita ad abitazione della moglie”.

    Rata del mutuo influisce sull’assegno di mantenimento

    La Cassazione stabilisce che il pagamento dell’intera rata del mutuo della casa coniugale in regime di comunione giustifica una decurtazione dell’assegno di mantenimento dovuto dallo stesso coniuge.

    Non è questa la sede per analizzare l’istituto dell’addebito della separazione; il passaggio importante che ci preme sottolineare è che i giudici nella disamina delle condizioni di entrambi i coniugi hanno compiuto una sorta di riequilibrio vista la sproporzione delle prestazione che si era venuta a determinare per il fatto che uno dei due coniugi non solo doveva versare l’assegno di mantenimento ma anche le rate del mutuo per l’acquisto della casa coniugale abitata dall’altro coniuge.

    E’ una sentenza importante perchè segna in sede di distribuzioni di obblighi, portata centrale anche al mutuo contratto nell’interesse della famiglia.

    Ricordiamo che per legge è obbligatoria la rivalutazione Istat dell’importo dell’assegno, lo  scopo è di preservarne il potere di acquisto dall’inevitabile svalutazione monetaria che subisce nel corso del tempo. Per rivalutare l’assegno di mantenimento si fa riferimento all’indice dei prezzi al consumo per le famiglie di operai e impiegati (FOI), periodicamente pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale ai sensi dell’art. 81 della legge 27 luglio 1978, n. 392 e sempre reperibile presso i Centri di informazione statistica (CIS) dell’Istat dislocati sul territorio nazionale.

    NESSUN COMMENTO

    LASCIA UN COMMENTO