Pil USA, +3.7%

    Fondi sbloccati in 48 ore Image Banner 480 x 75

    usa-pil-terzo-trimestre-35-sopra-atteseOttime notizie per le industrie americane dal momento che il Pil USA nel corso del secondo trimestre dell’anno ha subito una crescita pari al +3.7%.

    Si tratta di un dato eccezionale che è riuscito a superare le più rosee aspettative, infatti gli analisti avevano pronosticato un Pil USA fermo a 3,2 punti percentuali. A questo punto la Casa Bianca si dice soddisfatta dei traguardi raggiunti e decisa a lanciare misure utili a rafforzare la crescita del Paese, abbandonando inutili misure di austerity. Il commento ai dati del Pil USA è stato «In questa fase dell’economia globale è fondamentale continuare a fare tutto il possibile per mantenere questo slancio dell’economia americana».

    Ma il Pil non è l’unico dato a suggerire la ripresa americana. Sembra infatti che negli ultimi tempi sia stata notata anche una netta riduzione delle richieste di sussidi per coloro che sono disoccupati, con un calo pari a 6 mila unità nel corso dell’ultima settimana di agosto, dato che ha fatto immediatamente risalite gli indici di Wall Street.

    Sembra dunque che l’America sia uscita dalla crisi e che ce la stia mettendo tutta per non far pagare questo delicato momento dell’economia ai più deboli, pensando soprattutto ai lavoratori che rappresentano la vera forza portante del paese.

    NESSUN COMMENTO

    LASCIA UN COMMENTO