L’UE analizza l’economia italiana

    Fondi sbloccati in 48 ore Image Banner 480 x 75

    L’economia italiana non fa ben sperare..

    Dopo la bufera economica che ha travolto la Grecia e quella che sta colpendo in questi giorni l’Irlandal’Ue mette in atto una serie di controlli sullo stato di salute dei vari Paesi dell’Unione; l’analisi compiuta sull’ economia italiana fa sorgere delle preoccupazioni all’Ue, la crescita economica nel 2011 che il Governo ha dato come certa non è condivisa dai tecnici dell’Ue che osservano un’Italia che si muove con grande fatica e con un’economia che sostanzialmente ristagna.

    Le previsioni sul Pil dei vari Paesi dell’Ue sembrano essere tutte maggiori rispetto a quella italiana, preoccupa anche il debito pubblico e la difficoltà a far fronte al fenomeno del’evasione fiscale.

    In più dobbiamo registrare una brutta notizia per il sud del Paeseil piano di rilancio economico proposto qualche giorno fa dal Governo e che necessita dei fondi dell’Ue senza i quali l’Italia non è in grado di potervi fare fronte lascia perplesso l’Ue; il Commissario Ue per le politiche regionali, intervistato sul punto, ha detto che prende atto con interesse di questa iniziativa del Governo italiano, ma si riserva di studiare attentamente il piano di rilancio e comunque ha lasciato intendere che i fondi richiesti dal Governo non verranno erogati con facilità, ma occorrerà un tavolo di concertazione tra l’Ue, il Governo italiano e le Regioni interessate al fine di individuare con la massima precisione le aree e i settori da finanziare.

    NESSUN COMMENTO

    LASCIA UN COMMENTO