La Uil e le previsioni sul Governo

    ITALIAN PREMIER IN SPINETO SARTEANO

    Le previsioni sul governo da parte dei sindacati

    Non sono rosee le previsione della Uil sulla durata del Governo, le previsioni sono tutte negative.

    Al di là delle problematiche relatiche ai disaccordi tra i vari membri del Governo, la questione principale per Angeletti, segretario della Uil, è che la tenuta del Governo è messa a dura prova dalla presenza massicia di disoccupati, esasperati da una situazione economica drammatica.

    Le previsioni sul governo sono dure da parte di Uil: il sindacato avverte che saranno i corteri dei disoccupati ad influire sul Governo, il recente decreto dell’esecutivo non soddisfa la Uil, nè gli altri sindacati confederati.

    Si prevede, prima ancora di un autunno caldo, un’estate calda sotto il profilo delle tensioni sociali, a Letta il compito di comprendere che la salvezza dell’Italia non può e non deve passare solo con l’aggiustamento dei conti, ci sono i bisogni delle persone da soddisfare e i numeri in pareggio non soddisfano queste esigenze.

    Il monito della Camusso

    Susanna Camusso, segretaria Cgil aveva chiesto già nei giorni scorsi di rivedere le politiche a favore delle fasce più povere della popolazione.  “Non vanno bene i continui annunci che non si traducono in una scelta che dia il senso del cambiamento. La priorità – dice – deve essere una restituzione fiscale a lavoratori dipendenti e pensioni”.

     

    CONDIVIDI
    Articolo precedenteEdilizia in crisi, crescono i disoccupati
    Articolo successivoDalla Cgil dati allarmanti sulla cassa integrazione: a maggio 520 mila in Cig
    Classe 1987. Laureata in scienze biotecnologiche. Da sempre appassionata di letteratura, soprattutto gotica. Collaboro da molti anni con vari blog, dove mi occupo di cinema, tecnologia, spettacoli ed, ovviamente, economia. La mia passione per la scrittura mi ha portato, negli anni, a scrivere anche qualche romanzo e a partecipare ad alcuni concorsi letterari. Quando non scrivo mi occupo di formazione.

    NESSUN COMMENTO

    LASCIA UN COMMENTO