Indagine Ipsos: calano i consumi e la fiducia sull’Euro

    calo

    Calano i consumi: sarà colpa dell’ Euro?

    L’acqua è poca e la papera non galleggia, antico adagio popolare perfettamente calzante con i tempi che corrono. Tutto parte da una recente indagine dell’Ispos dalla quale si evince che calano i consumi: solo il 47 % delle famiglie riesce tra mille difficoltà ed accortezze a mantenere il proprio standard di vita, mentre la restante parte delle famiglie si vede costretta a ridurre quantitativamente e quindi qualitativamente il proprio tenore di vita.

    Negli ultimi anni, secondo questa indagine, sono calati i consumi. secondo l’Ipsos la crisi ha mostrato tutta la sua forza sul “fuori-casa (bar e ristoranti, cinema e teatro, viaggi), ma ha intaccato anche l’abbigliamento e la cura della persona, statiche invece le spese per spostamenti ed elettronica, mentre crescono telefonia e spese per la casa, alimentari e non”.

    La seconda parte dell’indagine Ipsos è molto interessante in quanto viene chiesto al campione di popolazione in quali settori statali bisogna operare delle restrizioni.

    La maggior parte degli italiani sembra favorevole a tagli nel settore della giustizia, della protezione ambientale e nel settore della difesa mentre i settori che vanno difesi sono la sanità, l’istruzione e le pensioni.

    Sull’ultima domanda relativa all’introduzione della nuova moneta, il 67 % degli intervistati ritiene l’Euro fonte di frustrazione ed insoddisfazione.

    NESSUN COMMENTO

    LASCIA UN COMMENTO