Decreto legge per incentivare i mutui

    Fondi sbloccati in 48 ore Image Banner 480 x 75

    decreto-legge-mutuiIl governo è pronto a varare un nuovo decreto legge per incentivare l’accensione dei mutui e risollevare così le sorti di un mercato finanziario fortemente provato dall’attuale crisi economica, garantendo anche una certa prosperità al mercato immobiliare e al settore edile da anni in fase di stallo.

    Entro la fine di questo mese il governo ha in mente di varare un nuovo decreto legge che permetta di facilitare l’accesso ai finanziamenti per l’acquisto della prima casa, rendendendo più facile le pratiche e l’iter da seguire per l’accensione del mutuo.

    Allo stato attuale l’ipotesi è quella di sfruttare i 5 miliardi messi a disposizione dalla Cassa depositi e prestiti (controllata all’80,1 per cento dal ministero delle Finanze e al 18,4 per cento dalle Fondazioni bancarie) per aiutare le banche offrendo liquidità immediata. Bisognerà però vedere se le banche saranno poi disposte a mettere tale denaro a disposizione delle famiglie per aiutarle in questo periodo di grave crisi in cui non solo il mercato immobiliare ed edile tende al collasso, ma in cui è anche difficile trovare case in affitto a causa dell’elevata tassazione cui sono sottoposti i proprietari.

    Il piano, articolato su tre fronti, è atteso per il prossimo autunno e sarà strutturato come segue:

    • implementazione del sistema bancario per lo sblocco dei mutui a famiglie e imprese di costruzione;
    • fondo per le agevolazioni alle giovani coppie e alle famiglie con redditi instabili;
    • incentivi agli affitti.

    Bisogna vedere però anche quale sarà la risposta delle banche alla proposta del governo che, almeno al momento, sembra una mossa dovuta inevitabile per la crescita economica del Paese.

     

    NESSUN COMMENTO

    LASCIA UN COMMENTO