Commercio online, record ad aprile

Il commercio online ad aprile ha registrato un record di vendite. Complice anche l’epidemia Covid-19 e il conseguente lockdown, sono stati molti gli acquirenti che, bloccati in casa, hanno deciso di acquistare online i propri beni.

Di pari passo alla crescita esponenziale di vendite online, è stato però registrato un repentino calo delle vendite presso i negozi fisici.

Commercio online, record ad aprile ma crollano i negozi fisici

Stando ai dati diffusi dall’Istat, su base annua, il calo delle vendite è stato del  26,3% in valore e del 28,1% in volume mentre su base mensile, rispetto al mese di marzo, le vendite sono calate del 10,5% in valore e dell’11,4% in volume.

Sono soprattutto i generi non alimentari ad averne risentito, anche a causa della chiusura imposta a molti settori commerciali.

Stando ai dati raccolti dall’ente di ricerca nazionale, le vendite del comparto alimentare crescono sia nella grande distribuzione (+6,9%), sia nelle imprese operanti su piccole superfici (+11,2%), mentre le vendite dei beni non alimentari diminuiscono in misura consistente (rispettivamente -62,2% e -51,5%).

Considerando la chiusura di molti negozi fisici, molti hanno indirizzato i propri acquisti sui canali online. Su base annua infatti il commercio online ha avuto una crescita del 27,1 %, generalizzata un po’ in tutti gli ambiti merceologici.

CONDIVIDI
Articolo precedenteEasyjet, taglio posti in arrivo
Articolo successivoRottamazione auto, novità da luglio
Classe 1987. Laureata in scienze biotecnologiche. Da sempre appassionata di letteratura, soprattutto gotica. Collaboro da molti anni con vari blog, dove mi occupo di cinema, tecnologia, spettacoli ed, ovviamente, economia. La mia passione per la scrittura mi ha portato, negli anni, a scrivere anche qualche romanzo e a partecipare ad alcuni concorsi letterari. Quando non scrivo mi occupo di formazione.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO