Edilizia in crisi, crescono i disoccupati

    edilizia in crisi

    Nell’ultimo anno il settore dell’edilizia ha registrato delle perdite allarmanti.

    Nell’ edilizia abbiamo, infatti, 122 mila addetti in meno che la crisi ha tagliato fuori, in calo anche le aziende del settore, molte non ce la fanno a restare sul mercato e sono costrette a chiudere, in questo caso abbiamo un calo intorno al 2%.

    Sempre per il settore dell’edilizia, il dato piàù allarmante è il dratistico numero di imprese piccole, hanno chiuso più di 50 mila imprese costruttrici artigiane.

    E’ l’ennesimo segno di una crisi economica e finanziaria che attanaglia il nostro Pase, una crisi che si estende anche a settori cruciali come quello delle infrastrutture e più in generale del rendere la vivibilità dei luoghi e delle case dignitosa e paiacevola.

    Edilizia in crisi e allo stato attuale le associazioni di categoria sono molte preoccupate, manca una progettualità che consenta sia alle grandi come alle piccole imprese, di sperare in un futuro più roseo.

    CONDIVIDI
    Articolo precedenteIl nuovo articolo 81 costituzione, pareggio di bilancio
    Articolo successivoLa Uil e le previsioni sul Governo
    Classe 1987. Laureata in scienze biotecnologiche. Da sempre appassionata di letteratura, soprattutto gotica. Collaboro da molti anni con vari blog, dove mi occupo di cinema, tecnologia, spettacoli ed, ovviamente, economia. La mia passione per la scrittura mi ha portato, negli anni, a scrivere anche qualche romanzo e a partecipare ad alcuni concorsi letterari. Quando non scrivo mi occupo di formazione.

    1 COMMENTO

    LASCIA UN COMMENTO