Saldi, caccia allo sconto

E’ partita anche quest’anno la consueta caccia allo sconto. Quest’anno il periodo dei tanto attesi saldi, avviato lo scorso sabato 2 luglio, si protrarrà fino a sabato 27 agosto.

Purtroppo però la crisi economica che attanaglia ancora le famiglie italiane non consentirà di rinnovare completamente i nostri guardaroba. Secondo le prime stime diffuse dal Codacons infatti le vendite saranno in linea con quelle registrate per i saldi estivi dello scorso anno. Si parla di una spesa media che non supererà le 70 euro procapite per individuo.

Ancora una volta inoltre gli italiani prediligeranno la convenienza dei capi a buon mercato reperibili in Centri commerciali, outlet e gallerie, mentre le boutique più chic con i capi più alla moda e delle griffe più ricercate saranno lasciate ai turisti che, grazie al cambio di valuta favoevole, potrebbero trovare una certa convenienza.

L’unica città in cui il Codacons ha registrato dei dati fuori tendenza sembra essere Torino, dove la spesa media si pensa si aggirerà intorno alle 200 euro a testa, con un conseguente incremento nelle vendite pari al 5-10%.

Codacons ricorda alcuni accorgimenti per evitare le solite fregature che in questo periodo, in alcuni negozi, risultano essere all’ordine del giorno. Come sempre diffidare dei negozi che fino a qualche giorno fa apparivano vuoti e che dal 2 luglio si sono riempiti di merce, perchè evidentemente si sta cercando di svuotare il deposito e non si tratta di capi di stagione.

L’invito è quello di comparare i prezzi e non farsi prendere dall’impulso del momento comprando capi che in altri store potrebbero aver subito uno sconto superiore. Inoltre diffidate di sconti oltre il 50%non entrate in quei negozi che non espongono i cartellini in vetrina o che hanno indicato soltanto il costo finale degli articoli.

Se credete di aver già subito una truffa potete comunque rivolgervi direttamente al Codacons.

CONDIVIDI
Articolo precedenteEnergia, arriva la grande “strategia verde”
Articolo successivoAgenzia delle entrate, 100 mila lettere di riscossione in arrivo
Classe 1987. Laureata in scienze biotecnologiche. Da sempre appassionata di letteratura, soprattutto gotica. Collaboro da molti anni con vari blog, dove mi occupo di cinema, tecnologia, spettacoli ed, ovviamente, economia. La mia passione per la scrittura mi ha portato, negli anni, a scrivere anche qualche romanzo e a partecipare ad alcuni concorsi letterari. Quando non scrivo mi occupo di formazione.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO