Risparmio idrico, via alle campagne per evitare gli sprechi

Fondi sbloccati in 48 ore Image Banner 480 x 75

Il risparmio idrico è un tema scottante in questi giorni, dal momento che quella che ci aspetta sembra essere una stagione alquanto torrida ed all’insegna della siccità.

I principali comuni italiani sono quindi partiti all’attacco con le campagne sul risparmio idrico. In Campania ad esempio, proprio nei giorni scorsi è partita la campagna di sensibilizzazione indetta da Gori.

L’azienda ha anche diffuso un video tutorial sul canale youtube per spiegare per bene alcuni indispensabili accorgimenti da seguire per evitare gli sprechi.

Risparmio idrico, la campagna Gori la più efficace

Al momento sembrerebbe essere proprio la campagna Gori quella più efficace nel sensibilizzare l’opinione pubblica nei confronti del risparmio idrico. L’azienda ha, tra le altre cose, deciso di rendersi disponibile con le amministrazioni comunali per fornire ed installare gratuitamente, con proprio personale, rubinetti a pulsante alle fontane pubbliche presenti nei Comuni dell’Ambito-Distrettuale Sarnese Vesuviano, che rappresentano potenziali punti di dispersione idrica continua.

Inoltre l’azienda ha invitato le famiglie ad evitare, in fase di carenza idrica, di riempire le piscine o esagerare nei lavaggi delle automobili o di sprecare risorse idriche per altri motivi futili che potrebbero sottrarre un bene prezioso a scopi molto più utili, quali ad esempio l’igiene personale.

Ovviamente si ricordano di evitare i soliti comportamenti quali l’utilizzo di lavatrice non a pieno carico o l’uso di acqua corrente per lavare verdure e utensili.

CONDIVIDI
Articolo precedenteBonus bebè, ecco come richiederlo
Articolo successivoTariffe, aumenta l’elettricità ma cala il gas
Classe 1987. Laureata in scienze biotecnologiche. Da sempre appassionata di letteratura, soprattutto gotica. Collaboro da molti anni con vari blog, dove mi occupo di cinema, tecnologia, spettacoli ed, ovviamente, economia. La mia passione per la scrittura mi ha portato, negli anni, a scrivere anche qualche romanzo e a partecipare ad alcuni concorsi letterari. Quando non scrivo mi occupo di formazione.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO