Risparmio energetico, scegliere gli elettrodomestici giusti

Tutti i contribuenti sono terrorizzati dall’apertura della bolletta elettrica che, considerate le tariffe sempre più elevate, il più delle volte riserva amare sorprese. Eppure ci sono degli accorgimenti che potrebbero portare un notevole alleggerimento, ma che purtroppo in pochi osservano. Il primo passo per rendere meno preoccupante la propria bolletta elettrica si basa sullo scegliere gli elettrodomestici giusti che purtroppo quasi mai coincidono con quelli più economici.

Nella scelta degli elettrodomestici particolare attenzione va riservata al frigorifero, quello più rilevante per i consumi energetici dal momento che si tratta di quello che rimarra collegato alla rete elettrica per 24 ore al giorno per l’intera durata della sua vita.

LA prima cosa da guardare con attenzione è ovviamente la classe energetica di apparteneza, più essa è elevata più sarà ridotto il consumo, quindi più leggera sarà la bolletta energetica.

Al momento il top è rappresentato dalla classe energetica A+++, ma ovviamente il prezzo degli elettrodomestici appartenenti a tale classe energetica è più elevato di quelli appartenenti a classi inferiori anche se il risparmio a lungo termine è sicuramente tanto evidente da giustificare pienamente i più alti costi di acquisto.

Accorgimento importantissimo per quanto riguarda i frigoriferi è quello di tenerlo lontano da fonti di calore per evitare di costringere il motore a faticare di più per mantenere il ciclo del freddo, portando di conseguenza ad un consumo di elettricità maggiore. Stesso discorso vale per l’introduzione di cibi troppo caldi che, tra l’altro, causeranno anche la formazione della brina.

La temperatura interna andrebbe tenuta sempre tra i 3 e i 5°C, evitando di riempirlo troppo o troppo poco perchè la presenza di cibo freddo aiuta un più rapido raffreddamento dei nuovi cibi introdotti.

CONDIVIDI
Articolo precedenteEnergia eolica, il futuro del risparmio
Articolo successivoPensioni, lavoratori precoci trascurati
Classe 1987. Laureata in scienze biotecnologiche. Da sempre appassionata di letteratura, soprattutto gotica. Collaboro da molti anni con vari blog, dove mi occupo di cinema, tecnologia, spettacoli ed, ovviamente, economia. La mia passione per la scrittura mi ha portato, negli anni, a scrivere anche qualche romanzo e a partecipare ad alcuni concorsi letterari. Quando non scrivo mi occupo di formazione.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO