Rinnovabili, crescita del 60%

Secondo le attese del World Energy Outlook 2016 dell’International Energy Agency eolico e fotovoltaico nei prossimi anni sono destinati a vivere una nuova rinascita. Dopo aver ritrattato più volte le sue previsioni, l’ente di ricerca sembra quindi pronto a darci dati vicini a quella che sarà la realtà del futuro dell’energia rinnovabile.

Nel rapporto però non vengono evidenziate solo le attese future, ma anche tutti i cambiamenti cui si è assistiti negli ultimi tempi, come ad esempio l’abbattimento quasi totale di quelle che sono le emissioni di gas serra e soprattutto di CO2.

Non è detto purtroppo che tali riduzioni negli inquinanti immessi nell’atmosfera abbiano un effetto immediato sulla riduzione del riscaldamento globale, riuscendo a raggiungere gli  accordi salva-clima definiti a Parigi, con la riduzione di almeno 2°C.

Secondo la stessa agenzia infatti intorno al 2040 avremo speso l’intero carbon budget compatibile con lo scenario dei 2 °C, pertanto servono delle misure molto più drastiche per incrementare tali riduzioni e riportare il clima in condizioni accettabili per la vita di tutte le specie presenti sul nostro pianeta.

Per il 2040 la IEA prevede che il 60% della nuova potenza di generazione sarà green, anche grazie alla competitività dei prezzi. I costi medi del fotovoltaico scenderanno infatti del 40-70% e quelli dell’eolico a terra del 10-25%. Anche l’ambiente avrà ovviamente i suoi benifici, con un’emissione media pari a 80 grammi di CO2/kWh  contro i 515 grammi di CO2/kWh attuali.

CONDIVIDI
Articolo precedenteLavoratori precoci, c’è ancora speranza
Articolo successivoTesori in cassetta, evasione fiscale?
Classe 1987. Laureata in scienze biotecnologiche. Da sempre appassionata di letteratura, soprattutto gotica. Collaboro da molti anni con vari blog, dove mi occupo di cinema, tecnologia, spettacoli ed, ovviamente, economia. La mia passione per la scrittura mi ha portato, negli anni, a scrivere anche qualche romanzo e a partecipare ad alcuni concorsi letterari. Quando non scrivo mi occupo di formazione.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO