Reddito di cittadinanza, assegni di 2 mila euro a famiglia

Il reddito di cittadinanza consentirà di erogare assegni anche di 2 mila euro a famiglia. Il beneficio non sarà per tutti però e saranno imposte limitazioni che evitino di trasformare lo scopo per cui si è pensato di introdurlo, ovvero agevolare il reinserimento lavorativo.

L’importo non sarà infatti di 780 euro per tutti. Salirà in modo esponenziale a seconda del numero di figli a carico, agevolando chiaramente le famiglie più numerose.

Assegni di 2 mila euro, ecco in quali casi

Il reddito di cittadinanza è considerato una delle forme di reddito minimo più generose, tra quelle esistenti in Europa. Il nostro è infatti l’unico Paese in cui il reddito minimo sarà quasi uguale alla soglia di indigenza e pari a circa un terzo del reddito medio pro capite.

Gli assegni erogati saranno pari a 780 euro al mese da erogare ad ogni disoccupato/inoccupato, ma potranno superare anche i duemila euro in caso di famiglie con figli a carico.

Con due figli a carico e reddito zero gli importi erogati dovrebbero essere di 1950 euro. Le famiglie con un solo figlio maggiorenne a carico percepiranno 1560 euro. Si scende a 1404 euro nel caso il figlio sia under 14. Se la famiglia è composta da solo un genitore e un figlio under 14 l’assegno è ridotto a 1014 euro. Una coppia invece di due persone senza figli percepirà 1170 euro.

CONDIVIDI
Articolo precedentePostepay, costi in aumento
Articolo successivoBonus 1000 euro, ecco a chi spetta
Classe 1987. Laureata in scienze biotecnologiche. Da sempre appassionata di letteratura, soprattutto gotica. Collaboro da molti anni con vari blog, dove mi occupo di cinema, tecnologia, spettacoli ed, ovviamente, economia. La mia passione per la scrittura mi ha portato, negli anni, a scrivere anche qualche romanzo e a partecipare ad alcuni concorsi letterari. Quando non scrivo mi occupo di formazione.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO