POS Mobile, risparmio possibile per i commercianti

Il Pos Mobile potrebbe portare qualche buona notizia per i commercianti. Come ormai molti sapranno la nuova normativa anti evasione introdurrà l’utilizzo del Pos obbligatorio, riservando ovvie sanzioni ai commercianti non in regola.

Purtroppo, soprattutto per le piccole imprese, si tratta di un costo spesso proibitivo da dover sostenere per riuscire a mettersi in regola con il fisco. Il Pos mobile potrebbe però offrire una valida alternativa a buon mercato.

Se la norma, contenuta nella legge di Bilancio 2018, sarà approvata artigiani, commercianti, liberi professioni e piccole attività dovranno iniziare a valutare la possibilità di introdurre il servizio POS, visto che da nuovo anno potrebbe scattare l’obbligo di accettare pagamenti con carta di credito e bancomat tramite sistemi elettronici.

Pos mobile, possibile risparmio

La parte più preoccupante dell’introduzione del Pos obbligatorio riguarda, come dicevamo, i costi spesso proibitivi. Esiste però un’alternativa economica ai Pos tradizionali, la versione mobile. I Pos mobili infatti possono essere acquistati, non vengono concessi in comodato di uso. In questo modo si evita di dover pagare praticamente a vita un canone mensile, ma si paga una tantum per un oggetto che diventa di proprietà. Inoltre con la versione mobile si può risparmiare anche il costo di installazione, senza tralasciare anche i costi di commissione ridotti.

CONDIVIDI
Articolo precedenteRisparmio, ecco le migliori app delle feste
Articolo successivoDisabili, torna il bonus assunzioni
Classe 1987. Laureata in scienze biotecnologiche. Da sempre appassionata di letteratura, soprattutto gotica. Collaboro da molti anni con vari blog, dove mi occupo di cinema, tecnologia, spettacoli ed, ovviamente, economia. La mia passione per la scrittura mi ha portato, negli anni, a scrivere anche qualche romanzo e a partecipare ad alcuni concorsi letterari. Quando non scrivo mi occupo di formazione.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO