Ecobonus, le novità per il 2018

L’ecobonus è un importante incentivo riservato a coloro che decidano di migliorare l’efficienza energetica della propria abitazione. Sebbene tale beneficio sia ormai attivo da diverso tempo, la legge di Bilancio 2018 ha introdotto qualche novità.

I bonus previsti per i condomini rimarranno invariati fino al 2021. Le detrazioni andranno dal 65%, fino a raggiungere quota 70% nel caso in cui la ristrutturazione interessi oltre il 25% dell’immobile.

Inoltre, se l’intervento comporta un miglioramento della prestazione energetica invernale ed estiva che consente di raggiungere almeno la qualità media di cui al DM 26 giugno 2015, la detrazione sale al 75%.

Ecobonus, novità 2018

Variazioni negative per quanto concerne invece l’acquisto e posa in opera di finestre comprensive di infissi, di schermature solari e di sostituzione di impianti di climatizzazione invernale con impianti dotati di caldaie a biomassa e caldaie a condensazione con efficienza pari alla classe A di prodotto prevista dal Regolamento delegato (VE) N. 811/2013. In tal caso infatti la detrazione si riduce al 50%. Anche nel caso delle caldaie, quest’anno sono ammesse al beneficio solo gli acquisti inerenti caldaie a condensazione di efficienza pari alla classe A e contestuale installazione di sistemi di termoregolazione evoluti. In tal caso si applicano ancora detrazioni pari al 65%.

Le detrazioni incrementano all’80% e all’ 85% se si accompagnano gli interventi alla messa in sicurezza antisismica in zone di particolare rischio e in base alle classi guadagnate.

CONDIVIDI
Articolo precedenteRisparmiare, 5 consigli utili
Articolo successivoRisparmio gestito, crescita record in Italia
Classe 1987. Laureata in scienze biotecnologiche. Da sempre appassionata di letteratura, soprattutto gotica. Collaboro da molti anni con vari blog, dove mi occupo di cinema, tecnologia, spettacoli ed, ovviamente, economia. La mia passione per la scrittura mi ha portato, negli anni, a scrivere anche qualche romanzo e a partecipare ad alcuni concorsi letterari. Quando non scrivo mi occupo di formazione.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO