Decreto clima, risparmio assicurato per detersivi alla spina

Tra i principali punti del nuovo decreto clima, uno degli aspetti più interessanti risulta essere la scontistica del 20% applicata sull’acquisto dei detersivi alla spina. Lo scopo principale del decreto risulta essere infatti quello di ridurre l’entità dei rifiuti, limitando l’utilizzo di imballaggi. E’ guerra aperta dunque ad alluminio, contenitori di plastica, sacchetti di carta, vasetti e barattoli vari.

Per favorire l’acquisto di prodotti non imballati, si pensa quindi che possa essere un buon incentivo quello di scontare tale merce del 20%, rispetto a quella imballata.

Decreto clima, sconto per merce senza imballi

Secondo quanto si apprende dalla bozza del decreto legge, “al fine di ridurre la produzione di imballaggi per i beni alimentari e prodotti detergenti, per gli anni 2020, 2021 e 2022 è riconosciuto un contributo pari al 20% del costo di acquisto di prodotti sfusi e alla spina, privi di imballaggi primari o secondari”.

il contributo però in un primo momento dovrà ricadere sui venditori. Infatti il decreto chiarisce che dovrà inizialmente essere applicato come sconto dal venditore. Successivamente gli sarà invece rimborsato come credito di imposta.

Sebbene ancora i dettagli non siano ben chiari, tra i prodotti che possono essere venduti sfusi potrebbero ad esempio rientrare birra, vino, cereali, detersivi, sapone per i piatti, ecc.

Potrebbe interessarti: http://www.today.it/economia/sconto-prodotti-sfusi-spina-supermercati.html
Seguici su Facebook: http://www.facebook.com/pages/Todayit/335145169857930

CONDIVIDI
Articolo precedenteBonus pubblicità, reddito d’imposta pari al 75%
Articolo successivoCrisi economica, caccia allo sconto per le famiglie italiane
Classe 1987. Laureata in scienze biotecnologiche. Da sempre appassionata di letteratura, soprattutto gotica. Collaboro da molti anni con vari blog, dove mi occupo di cinema, tecnologia, spettacoli ed, ovviamente, economia. La mia passione per la scrittura mi ha portato, negli anni, a scrivere anche qualche romanzo e a partecipare ad alcuni concorsi letterari. Quando non scrivo mi occupo di formazione.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO