Carburanti, taglio dei prezzi

Inizia il taglio dei prezzi ai carburanti. Ad aprire le danze ci pensa Eni, che viene imitata anche da alcuni altri distributori molto presenti sul territorio nazionale.

Il taglio applicato da Eni è pari a 2 centesimi per ogni litro di carburante. La stessa riduzione è stata applicato sia a diesel che benzina. Il grande distributore è immediatamente stato imitato anche da altri grandi marchi quali Ip e Q8, sebbene in alcuni casi le riduzioni applicate siano state più contenute.

Taglio dei prezzi, più contenuto per Ip e Q8

Secondo i dati diffusi nei giorni scorsi da parte di Staffetta Quotidiana, IP e Q8 hanno tagliato di due centesimi al litro i prezzi consigliati della benzina e di un cent quelli del gasolio. Ancora inferiori i tagli applicati da altri distributori. Tamoil ad esempio ha effettuato un taglio di un centesimo al litro su entrambi i prodotti.

Al momento i prezzi medi applicati per la benzina self service si aggirano attorno a 1,618 euro/litro, con un risparmio di 4 millesimi per le pompe bianche. Il diesel è invece venduto a 1,538 euro/litro, 2 millesimi in meno per le pompe bianco.  Per quanto concerne il servito invece, la Benzina è venduta a 1,741 euro/litro (pompe bianche 1,647), mentre il diesel a 1,663 euro/litro (pompe bianche 1,566). Infine il Gpl è venduto a 0,686 euro/litro, mentre il metano a 0,989 euro/kg.

CONDIVIDI
Articolo precedenteTariffe telefonia mobile, tutto incluso a sole 2 euro
Articolo successivoTredicesima in anticipo, ecco a chi spetta
Classe 1987. Laureata in scienze biotecnologiche. Da sempre appassionata di letteratura, soprattutto gotica. Collaboro da molti anni con vari blog, dove mi occupo di cinema, tecnologia, spettacoli ed, ovviamente, economia. La mia passione per la scrittura mi ha portato, negli anni, a scrivere anche qualche romanzo e a partecipare ad alcuni concorsi letterari. Quando non scrivo mi occupo di formazione.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO