Bookyourprice, la start-up del risparmio

Si chiama Bookyourprice la nuova start-up del risparmio, che consente di contrattare il prezzo dell’albergo. L’innovativa start-up, nata in Umbria, favorisce l’incontro di domanda ed offerta, consentendo l’accordo sul prezzo che entrambe le parti considerano equo.

“Il meccanismo” spiega Alberto Fecchi, uno dei soci della start up insieme a Pierangelo Testa e Riccardo Pizzoni e del romano Carlo Castellano “permette al cliente dell’hotel di ottenere un prezzo più basso rispetto al listino, e alla struttura ricettiva di aumentare il tasso di occupazione delle proprie camere. Il progetto quindi contempera due esigenze fondamentali: ridurre l’invenduto degli hotel, che in Italia si attesta intorno al 32 per cento giornaliero, e dall’altra, permettere agli utenti di risparmiare in fase di prenotazione, evitando che ripieghino su sistemazioni diverse da quelle alberghiere”.

Bookyourprice, come funziona

Tramite la piattaforma, il cliente sceglie la destinazione ed indica alla struttura aderente il prezzo che è disposto a pagare per il proprio soggiorno. A questo punto la struttura può decidere se accettare o meno il prezzo proposto. Il primo albergatore che accetta la proposta, entro le 24 ore, si aggiudica il cliente.

Al momento alla piattaforma hanno attualmente aderito oltre 15 mila alberghi di tutte le regioni italiane, a solo un mese dal lancio.

CONDIVIDI
Articolo precedenteContributi per i disoccupati, nuova proposta Fornero
Articolo successivoApproccio zero sprechi, come risparmiare denaro in poche mosse
Classe 1987. Laureata in scienze biotecnologiche. Da sempre appassionata di letteratura, soprattutto gotica. Collaboro da molti anni con vari blog, dove mi occupo di cinema, tecnologia, spettacoli ed, ovviamente, economia. La mia passione per la scrittura mi ha portato, negli anni, a scrivere anche qualche romanzo e a partecipare ad alcuni concorsi letterari. Quando non scrivo mi occupo di formazione.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO