Bonus sociale luce e gas, ecco come funziona

Il bonus sociale luce e gas è un incentivo riconosciuto sulla fornitura di elettricità e riscaldamento domestico a coloro che presentano particolari requisiti reddituali.

Si tratta di un beneficio volto ad agevolare quelle famiglie che si trovano in condizioni di particolare disagio economico o a nuclei familiari numerosi.

Il bonus sociale corrisponde ad un regime di compensazione della spesa sostenuta dai clienti domestici per la fornitura di luce e gas. Sebbene spesso sia ribattezzato come Bonus Enel, si tratta di un beneficio che prescinde dalla compagnia con cui si ha un contratto attivo.

Bonus sociale, come funziona lo sconto

Si tratta di uno sconto in bolletta applicabile a forniture fino a 3 kw per famiglie di massimo 4 persone e 4,5kw per nuclei con 5 o più residenti. Per attestare la condizione di disagio economico è sufficiente presentare la propria attestazione Isee. Questa non deve indicare una soglia superiore a 8107.50 euro. 



Se ci sono 4 o più figli a carico la soglia reddituale per ottenere l’ammissione al beneficio sale a 20 mila euro.

Se in casa ci sono soggetti che presentano patologie gravi che richiedano l’utilizzo di apparecchiature elettromedicali è possibile richiedere il bonus che sarà corrisposto in percentuale variabile a seconda del tipo di patologia, tempo di utilizzo delle apparecchiature, ecc.

CONDIVIDI
Articolo precedenteBonus cultura, soldi spesi male
Articolo successivoSospensione mutuo, requisiti richiesti
Classe 1987. Laureata in scienze biotecnologiche. Da sempre appassionata di letteratura, soprattutto gotica. Collaboro da molti anni con vari blog, dove mi occupo di cinema, tecnologia, spettacoli ed, ovviamente, economia. La mia passione per la scrittura mi ha portato, negli anni, a scrivere anche qualche romanzo e a partecipare ad alcuni concorsi letterari. Quando non scrivo mi occupo di formazione.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO