Bonus luce e gas, ecco a chi spetta

Il bonus luce e gas è un beneficio riservato a famiglie indigenti e numerose. Si tratta di una particolare scontistica applicata in bolletta e riservata alle famiglie con basso reddito.

Il tetto Isee massimo per poter partecipare al beneficio è fissato 8.107,5 euro per l’anno in corso. Nel caso di famiglie numerose, ovvero con oltre 3 figli a carico, la soglia da non superare sale a 20.000 euro.

Bonus luce e gas, a chi spetta

Per poter usufruire del bonus è necessario che il contratto di fornitura elettrica o quello del gas, per il quale si richiede il beneficio, sia intestato ad una persona fisica e non ad un’azienda. Inoltre il richiedente deve essere intestatario del contratto di fornitura diretto per la sola abitazione di residenza.

Si può beneficiare del bonus anche nel caso in cui presso l’abitazione risieda un soggetto in condizioni di disagio fisico che richieda particolari apparecchiature elettromedicali indispensabili per il mantenimento in vita. In questo caso non sono applicate limitazioni di residenza o potenza impegnata.

Il bonus è pari a circa il 15% della spesa annua presunta per quanto concerne il gas, a circa il 30% invece per la fornitura elettrica.

Bonus luce e gas possono essere richiesti congiuntamente e sono cumulabili.

CONDIVIDI
Articolo precedenteBonus agricoltura, come funziona
Articolo successivoBonus famiglie, riservate a bambini con gravi patologie
Classe 1987. Laureata in scienze biotecnologiche. Da sempre appassionata di letteratura, soprattutto gotica. Collaboro da molti anni con vari blog, dove mi occupo di cinema, tecnologia, spettacoli ed, ovviamente, economia. La mia passione per la scrittura mi ha portato, negli anni, a scrivere anche qualche romanzo e a partecipare ad alcuni concorsi letterari. Quando non scrivo mi occupo di formazione.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO