Bonus energia, incremento nel 2017

Purtroppo ancora pochi sanno che alcuni clienti hanno la possibilità di richiedere ed ottenere uno sconto sulla propria fornitura elettrica. Si tratta di un bonus energia erogato che viene riconosciuto con compensazione alla spesa sostenuta dal cliente nell’arco dell’anno, richiedibile da clienti domestici che si trovino in particolare difficoltà economica.

Quanto cresce il bonus energia?

Una interessante novità di quest’anno riguarda l’entità del bonus, che è stato incrementato dal 20 al 30%.

Dal momento che si presenta la domanda, qualora si disponga dei requisiti necessari e che quindi l’istanza venga accolta, nei dodici mesi successivi si otterrà uno sconto sulla bolletta della bolletta di fornitura elettrica. Si tratta quindi di un bonus dilazionato nel corso di un anno e non pagato in un’unica soluzione.

Per poter avere diritto a ricevere il bonus occorre avere un Isee non superiore a 8.107,5 euro (valore aggiornato per il 2017). L’indicatore viene aggiornato trimestralmente. Si ha diritto al bonus solo se si è clienti domestici intestatari di un contratto di fornitura elettrica, per la sola abitazione di residenza.

La domanda va presentata, tramite gli appositi moduli, direttamente al comune di residenza o a enti designati, come ad esempio i Caf. Alla domanda va ovviamente allegata, oltre ai documenti, anche l’attestazione Isee che evidenzi un valore inferiore rispetto a quello previsto per poter percepire il bonus.

Puoi risparmiare sulla bolletta energetica anche sfruttando la proposta di Edison:
edisoncasa.it: Edison Web Luce

E anche sul gas con questa offerta:

edisoncasa.it: Edison Web Gas

CONDIVIDI
Articolo precedentePensioni, dopo Ape arriva Rita
Articolo successivoEconomia, è crisi anche per i computer
Classe 1987. Laureata in scienze biotecnologiche. Da sempre appassionata di letteratura, soprattutto gotica. Collaboro da molti anni con vari blog, dove mi occupo di cinema, tecnologia, spettacoli ed, ovviamente, economia. La mia passione per la scrittura mi ha portato, negli anni, a scrivere anche qualche romanzo e a partecipare ad alcuni concorsi letterari. Quando non scrivo mi occupo di formazione.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO