Bollette cartacee, occhio al costo

Non tutti gli utenti sanno che ricevere le bollette cartacee per le utenze luce, gas o telefono, comporta un costo da non sottovalutare. Nell’era della digitalizzazione le compagnie, chi più chi meno, applicano un costo alla stampa ed invio delle bollette. Costo che potrebbe essere abbattuto accettando di ricevere la bolletta in formato digitale, via mail. La mail può sempre essere stamapta autonomamente o, meglio ancora, archiviata su pc o chiavetta evitando inutili sprechi di carta.

Bollette cartacee, costi illegittimi

L’arera ha più volte evidenziato che il sovrapprezzo risulta illegittimo. Si tratta infatti di una lesione del diritto degli utenti a una corretta fatturazione.

Eppure ogni compagnia applica un costo alla comodità di ricevere la bolletta cartacea a casa. si tratta di una commissione di 1-2 euro applicata ad ogni fattura emessa. Costo che può essere annullato esclusivamente accettando di ricevere la bolletta solo in forma digitale.
Ovvero scaricandola dal sito della compagnia o facendosela mandare via mail al momento dell’emissione.

Considerando che tra tutte le utenze un cliente tipo riceve di norma circa 18 bollette e considerando che ogni bolletta cartacea costa circa 2 euro, si tratta di 36 euro annue che potrebbero essere utilizzate per scopi più utili.

L’autorità sta cercando di porre fine a tale fenomeno sanzionando le compagnie che applicano i costi più elevati.

CONDIVIDI
Articolo precedenteItalo, nuove assunzioni entro il 2020
Articolo successivoTorna l’Imu, ma arrivano le smentite
Classe 1987. Laureata in scienze biotecnologiche. Da sempre appassionata di letteratura, soprattutto gotica. Collaboro da molti anni con vari blog, dove mi occupo di cinema, tecnologia, spettacoli ed, ovviamente, economia. La mia passione per la scrittura mi ha portato, negli anni, a scrivere anche qualche romanzo e a partecipare ad alcuni concorsi letterari. Quando non scrivo mi occupo di formazione.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO