Bolletta luce, come risparmiare senza rinunce

Arriva la bella stagione, le giornate si fanno più calde e i condizionatori iniziano a pesare sulla nostra bolletta luce. Gli italiani si trovano dunque dinanzi a un bivio: patire il caldo o aspettarsi bollette esorbitanti a fine mese. Eppure non per forza si deve essere costretti a scegliere tra questi due compromessi. Esiste il modo per riuscire a risparmiare, senza accettare di sottostare a inevitabili rinunce.

Bolletta luce, risparmio senza rinunce possibile

Sostariffe nei giorni scorsi ha pubblicato una sorta di vademecum da seguire per cercare di evitare i soliti salassi estivi, senza per forza dover rinunciare ad un po’ di frescura garantita dai condizionatori.

Il suggerimento più valido che si possa dare riguarda la classe energetica dello strumento utilizzato. Sembrerà scontato, ma sostituire il vecchio condizionatore con uno più moderno, magari con tecnologia inverter, e classe energetica A o superiore consente di avere un risparmio fino al 20%.

Per l’acquisto sono inoltre previste detrazioni fiscali.

Una volta comprato il mezzo più moderno occorre però anche saperlo usare in modo oculato. Utilizzare la modalità di deumidificatore consente risparmi fino al 13% e considerando che molto spesso quello che si avverte come caldo non è altro che umidità in eccesso questa scelta potrebbe permettere di ottenere anche migliori risultati.

CONDIVIDI
Articolo precedenteConto corrente gratuito, come ottenerlo
Articolo successivoPensioni invalidità, come cambia la procedura
Classe 1987. Laureata in scienze biotecnologiche. Da sempre appassionata di letteratura, soprattutto gotica. Collaboro da molti anni con vari blog, dove mi occupo di cinema, tecnologia, spettacoli ed, ovviamente, economia. La mia passione per la scrittura mi ha portato, negli anni, a scrivere anche qualche romanzo e a partecipare ad alcuni concorsi letterari. Quando non scrivo mi occupo di formazione.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO