E-commerce, contributi a fondo perduto in aiuto

Anche l‘e-commerce, l’economia del futuro, va sostenuto. Proprio per questo motivo la regione Lombardia ha deciso di correre in suo aiuto sviluppando un nuovo bando che mette a disposizione contributi a fondo perduto per risollevare tale settore.

Il nuovo bando è stato pubblicato lo scorso 25 giugno ed è rivolto alle imprese che vogliono consolidare le proprie attività, anche a livello internazionale, sfruttando il prestigio offerto dal mondo del mercato elettronico.

E-commerce, ecco i fondi a disposizione

La dotazione complessiva è di 2.618.000 euro, di cui 1.810.000 a carico di Regione Lombardia e 808.000 a carico delle Camere di Commercio.

Si tratta di un’iniziativa sostenuta dalla Direzione Generale Ricerca, Innovazione, Università, Export e Internazionalizzazione di Regione Lombardia nell’ambito dell’Accordo per lo sviluppo e la competitività del sistema economico lombardo.

Le domande per accedere al contributo potranno essere presentate esclusivamente in modalità telematica con firma digitale sul sito http://webtelemaco.infocamere.it.

I termini di presentazione scadranno alle ore 12 dell’11 settembre 2020.

Per poter accedere al contributo si dovrà presentare un portfoglio di prodotti da offrire sul proprio sito di e-commerce, destinato anche al mercato estero. Le aziende potranno presentare progetti relativi all’apertura e/o al consolidamento di un canale commerciale per l’export dei propri prodotti tramite l’accesso a servizi specializzati per la vendita online b2b e/o b2c.

CONDIVIDI
Articolo precedenteTax credit, da domani sui pagamenti elettronici
Articolo successivoAssicurazioni RCA, novità dal 2 luglio
Classe 1987. Laureata in scienze biotecnologiche. Da sempre appassionata di letteratura, soprattutto gotica. Collaboro da molti anni con vari blog, dove mi occupo di cinema, tecnologia, spettacoli ed, ovviamente, economia. La mia passione per la scrittura mi ha portato, negli anni, a scrivere anche qualche romanzo e a partecipare ad alcuni concorsi letterari. Quando non scrivo mi occupo di formazione.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO