Scuola, aumenti dell’1,7%

La scuola sta per riprendere e le famiglie italiane cominciano a farsi una panoramica di quello che il mercato offre, alla ricerca delle offerte più vantaggiose per poter ottenere il migliore corredo scolastico per i propri figli al prezzo più conveniente. Purtroppo però i dati forniti dalle prime stime del Codacons suggeriscono che, per quanto le famiglie saranno attente alle mega offerte del periodo, saranno costrette a spendere un bel po’ di più rispetto al budget destinato alle medesime spese negli scorsi anni.

Secondo i dati diffusi dal Codacons infatti il corredo scolastico (penne, diari, quaderni, zaini, astucci, ecc.) comportera’ per le famiglie italiane un maggior esborso, pari a una crescita dell’1,7% a/a. In particolare si pensa che per mandare un figlio a scuola si dovranno spendere quasi la bellezza di 500 euro a studente, per la precisione 498,5 euro.

Si tenga presente che nella cifra non sono stati conteggiati i costi relativi ai libri di testo, spesa variabile a seconda del grado di istruzione e della scuola.

Nel complesso la spesa per mandare i figli a scuola potrebbe superare i 1100 euro. Risparmiare è possibile se lo studente si “accontenta” di materiale non di marca ed all’ultima moda (fino al 40% di risparmio) o se il materiale scolastico si acquista nei comuni supermercati piuttosto che nelle cartolibrerie (30% di risparmio).

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO