Relazione Inps, cumulo in stand-by

Fondi sbloccati in 48 ore Image Banner 480 x 75

Nei giorni scorsi Inps ha pubblicato la solita relazione annuale, tornando a parlare di una delle novità più interessanti dal punto di vista previdenziale, il cumulo dei contributi.

In realtà Tito Boeri nel corso della discussione della relazione annuale si è molto soffermato sulle problematiche legate sull’immigrazione, alla luce degli ultimi sbarchi massivi che ci sono state lungo le nostre coste, oscurando gran parte degli argomenti che invece i cittadini si sarebbero aspettati da lui.

In particolare Boeri sembra aver totalmente omesso di chiarire la situazione che si è verificata con l’ultima legge di bilancio, ovvero la questione legata all’introduzione del nuovo cumulo previsto anche per gli iscritti alle Casse privatizzate dei professionisti.

Cumulo professionisti per ora in stand-by

In realtà sembrerebbe che l’Inps al momento abbia le mani legate in merito alla questione. La legge di bilancio ha infatti esteso alle Casse la facoltà di cumulo degli spezzoni contributivi per maturare una pensione. Tale nuova disposizione però sarebbe incompleta e impraticabile dal momento che, a detta di Boeri consente più interpretazioni.

Al momento quindi per poter sbloccare tale situazione il compito spetta alla politica, che dovrebbe intervenire apportando qualche modifica alla norma e rendendola quindi applicabile in via definitiva e senza interpretazioni aleatorie.

CONDIVIDI
Articolo precedenteLaurea, chi studia di più ha un lavoro più precario
Articolo successivoMps, parte il piano esuberi da attuare entro il 2021
Classe 1987. Laureata in scienze biotecnologiche. Da sempre appassionata di letteratura, soprattutto gotica. Collaboro da molti anni con vari blog, dove mi occupo di cinema, tecnologia, spettacoli ed, ovviamente, economia. La mia passione per la scrittura mi ha portato, negli anni, a scrivere anche qualche romanzo e a partecipare ad alcuni concorsi letterari. Quando non scrivo mi occupo di formazione.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO