Quota 100 e 41, possibili novità

Quota 100 e quota 41 stanno per volgere al termine. Eppure le loro sorti potrebbero presto cambiare perchè la Lega ha annunciato di avere già pronto un nuovo piano di riforme.

Con tale piano si propone di riconfermare le due misure che consentono di andare in pensione anticipatamente, piuttosto che abolirle.

Quota 100 e 41, quali saranno le loro sorti

Il leader della Lega, Matteo Salvini, nel corso di una recente intervista rilasciata proprio in occasione della presentazione di un libro dedicato alla rivoluzione previdenziale introdotta da Quota 100, ha manifestato la volontà di proporre un piano di riforme che conservino le suddette misure.

In occasione di tale intervista, oltre alle misure previdenziali, Salvini ha manifestato anche l’intenzione di voler rilanciare anche un nuovo piano flat tax per risollevare le sorti di molte aziende fortemente piegate dalla crisi generata dal lockdown.

Salvini ha chiaramente chiarito che la possibilità di poter promuovere tali riforme dipenderà tutto dalle prossime elezioni, cogliendo al balzo l’occasione per avviare la propria campagna elettorale.

Secondo Salvini è indispensabile salvaguardare tali categorie, poichè saranno le più colpite dalle condizioni imposte dal Recovery found e dalle misure Europee previste per il rilancio dell’economia post-pandemia.

In realtà tali considerazioni sono state smentite dagli esperti che dichiarano che gli assegni previdenziali non saranno assolutamente intaccati.

CONDIVIDI
Articolo precedente730 precompilato, inserite nuove spese sanitarie
Articolo successivoBonus 600 euro, domande entro il 3 giugno
Classe 1987. Laureata in scienze biotecnologiche. Da sempre appassionata di letteratura, soprattutto gotica. Collaboro da molti anni con vari blog, dove mi occupo di cinema, tecnologia, spettacoli ed, ovviamente, economia. La mia passione per la scrittura mi ha portato, negli anni, a scrivere anche qualche romanzo e a partecipare ad alcuni concorsi letterari. Quando non scrivo mi occupo di formazione.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO