Quota 100, attenzione alle penalizzazioni

La quota 100 sarà facoltativa, ma coloro che la sceglieranno dovranno fare i conti con importanti penalizzazioni. Potrà essere scelta come uscita anticipata dal lavoro da coloro che avranno all’attivo almeno 38 anni di contributi e 62 anni di età. Per tali lavoratori resta comunque la libertà di scegliere di proseguire il lavoro fino al raggiungimento dei 67 anni di età e ricevere l’assegno intero.

Sicuramente scegliendo l’uscita anticipata si garantisce però il turn over generazionale, ma le informazioni circa il numero di nuove assunzioni possibili sono ancora incerte.

Penalizzazioni, ancora cifre incerte

Ancora nulla si sa riguardo a quanto effettivamente si andrà a perdere andando in pensione con la quota 100. La legge di bilancio fornisce informazioni solo inerenti le coperture a disposizione della manovra. Difficile stimare però quanti saranno i lavoratori che aderiranno a tale regime e quindi come tali risorse saranno distribuite.

La penalizzazione è comunque un dato di fatto quando si accetta l’uscita anticipata. La riduzione degli anni di attività lavorativa corrisponde infatti alla diminuzione dei contributi su cui viene calcolato l’importo dell’assegno da percepire a vita.

Si parla inoltre di un possibile ritardo anche nel pagamento del TFR, che potrebbe essere erogato solo al raggiungimento dei 67 anni di età. Inoltre si potrebbe dover attendere fino a 6 mesi prima di ricevere il primo assegno pensionistico.

CONDIVIDI
Articolo precedenteVisita fiscale, come richiedere cambio indirizzo
Articolo successivoAssunzioni poste, requisiti richiesti
Classe 1987. Laureata in scienze biotecnologiche. Da sempre appassionata di letteratura, soprattutto gotica. Collaboro da molti anni con vari blog, dove mi occupo di cinema, tecnologia, spettacoli ed, ovviamente, economia. La mia passione per la scrittura mi ha portato, negli anni, a scrivere anche qualche romanzo e a partecipare ad alcuni concorsi letterari. Quando non scrivo mi occupo di formazione.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO