Quattordicesima, dal prossimo mese anche ai redditi forti

Fondi sbloccati in 48 ore Image Banner 480 x 75

Il prossimo mese i pensionati riceveranno la quattordicesima assieme al solito assegno previdenziale. Mentre fino allo scorso anno questo incentivo interessava solo coloro che percepivano una pensione inferiore ad 1,5 volte il minimo, quest’anno sarà elargito anche a coloro che percepiscono un assegno previdenziale compreso tra 1,5 e 2 volte il minimo.

In altre parole, quel bonus che era appannaggio di una ristretta platea di pensionati e che interessava solo 2,1 milioni di persone, adesso sarà ampliato di circa il 30%.

La quattordicesima costerà allo Stato italiano ben 800 milioni di euro all’anno, motivo per cui è stata fortemente criticata anche dalla stessa Inps. Tito Boeri, presidente Inps, ha infatti sottolineato come questa misura andrà a finire, nella maggior parte dei casi, nelle tasche di pensionati che non ne hanno assolutamente bisogno.

Quattordicesima, chi ne beneficerà non ne ha bisogno

Secondo una simulazione effettuata da Bankitalia, 240 milioni delle risorse stanziate per questo beneficio andrà a finire nelle tasche di pensionati che hanno il reddito alto e che quindi potrebbero non averne bisogno. Solo il 60 % delle risorse stanziate sarà destinato a soggetti che fanno parte di nuclei familiari a basso reddito.

Il motivo di tale distribuzione poco equa risiede nel fatto che per l’elargizione del beneficio si è tenuto conto esclusivamente del reddito individuale, tralasciando la situazione familiare.

CONDIVIDI
Articolo precedenteBasta lavorare per il fisco, dal 3 giugno si lavorerà per sé stessi
Articolo successivoMps, destinata a diventare una good bank
Classe 1987. Laureata in scienze biotecnologiche. Da sempre appassionata di letteratura, soprattutto gotica. Collaboro da molti anni con vari blog, dove mi occupo di cinema, tecnologia, spettacoli ed, ovviamente, economia. La mia passione per la scrittura mi ha portato, negli anni, a scrivere anche qualche romanzo e a partecipare ad alcuni concorsi letterari. Quando non scrivo mi occupo di formazione.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO