Pensioni, media in crescita a 1800 euro

Fondi sbloccati in 48 ore Image Banner 480 x 75

Buone notizie provenienti dall’Inps arrivano ad allietare le tristi giornate dei pensionati italiani: le pensioni medie sono in crescita ed arrivano a toccare la quota di 1800 euro.

Si tratta di un incremento che interessa però esclusivamente gli ex impiegati pubblici. A causa di tale aumento la spesa annua da sostenere per il pagamento di tali pensioni salirà a ben 67,5 miliardi di euro. In particolare, per questa categoria di pensionati, l’assegno medio mensile salirà a quota 1828 euro, sebbene ci sia anche in questa categoria una grossa fetta di pensionati che non riescono a percepire neanche 1000 euro (si tratta del 17,5%).

Una riduzione della spesa è stata notata invece per gli ex sportivi e  gli artisti, per i quali la spesa complessiva prevista è di 924 milioni di euro. In questo caso almeno il 50% di questi pensionati non riesce a raggiungere le 750 euro mensili, mentre per gli sportivi almeno la metà percepisce un assegno mensile tra le 1500 e le 3000 euro.

Pensioni, troppe differenze

L’osservatorio Inps evidenzia come tra i pensionati ci siano differenze troppo evidenti tra le varie categorie di lavoro, anche a parità di prestazioni lavorative. Si basti pensare che tra gli ex impiegati pubblici il 50,9% è tra i 1.000 e 1.999,99 euro, il 23,4% tra i 2.000 e 2.999,99; l’8,3%, invece, ha un importo dai 3.000 euro mensili lordi in su.

CONDIVIDI
Articolo precedenteMps, destinata a diventare una good bank
Articolo successivoRaggi, bonus casa ai Rom
Classe 1987. Laureata in scienze biotecnologiche. Da sempre appassionata di letteratura, soprattutto gotica. Collaboro da molti anni con vari blog, dove mi occupo di cinema, tecnologia, spettacoli ed, ovviamente, economia. La mia passione per la scrittura mi ha portato, negli anni, a scrivere anche qualche romanzo e a partecipare ad alcuni concorsi letterari. Quando non scrivo mi occupo di formazione.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO