Pensioni anticipate, in Italia molto diffuse

Fondi sbloccati in 48 ore Image Banner 480 x 75

Le pensioni anticipate in Italia sono molto diffuse. Nonostante l’età pensionabile in Italia sia tra le più alte d’Europa, gli italiani continuano ad andare in pensione prima della media europea, specie se si è dipendenti pubblici.

Secondo le attuali normative vigenti, i lavoratori italiani per poter percepire l’assegno previdenziale devono avere un’età minima di 66 anni e 7 mesi a fronte di almeno 20 anni di contributi.

Nonostante questo sono tanti gli italiani che riescono ad andare in pensione prima di raggiungere i requisiti previsti dalla legge Fornero. Spesso perchè il settore privato mette a disposizione fondi interni di solidarietà per consentire ai dipendenti l’uscita anticipata dal lavoro

Pensioni anticipate, ecco i dati Ocse

Secondo i dati raccolti da Ocse, in Italia mediamente si esce dal lavoro 4 anni e 4 mesi prima. I dati sono stati confermati dall’Osservatorio Inps sui dipendenti pubblici. Secondo i dati raccolti solo il 13,4% dei dipendenti pubblici è riuscito a recepire una pensione con i requisiti canonici. tutti gli altri si sono invece ritirati in anticipo dal lavoro. Il 56,8% del totale percepisce una pensione antcipata o di vecchiaia. La restante parte percepisce trattamenti per inabilità lavorativa o pensioni a superstiti. I dipendenti pubblici secondo i dati andrebbero in pensione con 5 anni o più di anticipo rispetto ai requisiti Fornero

CONDIVIDI
Articolo precedenteScadenze fiscali, tutte quelle di giugno
Articolo successivoBonus occupazionale, arriva il tour sui diritti
Classe 1987. Laureata in scienze biotecnologiche. Da sempre appassionata di letteratura, soprattutto gotica. Collaboro da molti anni con vari blog, dove mi occupo di cinema, tecnologia, spettacoli ed, ovviamente, economia. La mia passione per la scrittura mi ha portato, negli anni, a scrivere anche qualche romanzo e a partecipare ad alcuni concorsi letterari. Quando non scrivo mi occupo di formazione.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO