Pensione di vecchiaia, ferma a 66 anni e 7 mesi per alcune categorie

Fondi sbloccati in 48 ore Image Banner 480 x 75

La pensione di vecchiaia resterà ferma a 66 anni e 7 mesi per alcune categorie che rientrano nella definizione di lavori gravosi, pertanto passibili di particolari tutele.

L’incremento dell’età pensionabile a 67 anni, in base all’aggiornamento legato alle aspettative di vita stabilite dall’Istat, non coinvolgerà dunque gli addetti ai lavori faticosi e rischiosi e quattro nuove categorie di lavoratori.

Banner Maggio 2017 300 x 250

Mentre gli addetti ai lavori gravosi già rientravano nei requisiti previsti dall’Ape sociale per l’uscita anticipata dal lavoro, la vera novità del giorno riguarda le 4 nuove categorie aggiunte. Si tratta di operai agricoli, lavoratori marittimi, pescatori e lavoratori siderurgici.

Pensione di vecchiaia, lo stop riguarderà 15 categorie

Salgono dunque a 15 le categorie interessate dal blocco dell’incremento dell’età anagrafica per l’accesso alla pensione. Si tratta di  15 categorie tutelate per le quali, tra l’altro, resterà attiva, per tutto il 2019, la possibilità di accedere all’Ape sociale, cioè all’anticipo pensionistico a 63 anni d età.

Per ufficializzare la situazione si dovranno comunque attendere quelle che saranno le decisioni che saranno prese in data odierna dai vertici preposti. Secondo i primi rumors il congelamento dell’età riguarderà solo la pensione di vecchiaia, mentre gli incrementi saranno applicati ai requisiti per le altre prestazioni, come la pensione anticipata.

 

CONDIVIDI
Articolo precedenteDigitale terrestre, nuovo switch nel 2022
Articolo successivoLa Rinascente, chiude e lascia a casa i dipendenti
Classe 1987. Laureata in scienze biotecnologiche. Da sempre appassionata di letteratura, soprattutto gotica. Collaboro da molti anni con vari blog, dove mi occupo di cinema, tecnologia, spettacoli ed, ovviamente, economia. La mia passione per la scrittura mi ha portato, negli anni, a scrivere anche qualche romanzo e a partecipare ad alcuni concorsi letterari. Quando non scrivo mi occupo di formazione.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO