Naspi, domanda di presentazione per i docenti

I docenti il cui incarico è terminato lo scorso 30 giugno proprio in questi giorni si stanno preparando a presentare la domanda Naspi all’Inps.

L’Inps infatti assicura un’indennità di disoccupazione per coprire il periodo che intercorre tra il momento di chiusura delle scuole e l’inizio del nuovo anno scolastico.

Per poter accedere all’incentivo occorre però presentare regolare domanda ed inviarla per via telematica.

Basterà collegarsi al sito istituzionale ed effettuare l’accesso con le proprie credenziali. A questo punto sarà sufficiente recarsi alla sezione “Servizio Naspi” e compilare i relativi campi.

Naspi, come presentare domanda

La domanda di Naspi va presentata entro 68 giorni dalla data di licenziamento e decorre dal  giorno successivo o a partire dall’ottavo giorno dopo la fine del rapporto di lavoronel caso in cui la domanda sia stata presentata entro l’ottavo giorno.

Per poter accedere al beneficio occorre innanzitutto trovarsi in stato di disoccupazione volontaria. E’ inoltre necessario aver versato almeno 13 settimane di contributi Inps nei 4 anni che precedono la data di licenziamento o aver effettuato almeno 30 giornate di lavoro negli ultimi 12 mesi prima della perdita del lavoro.

Una volta presentata la domanda online sarà possibile comunque consultare in qualsiasi momento lo stato di avanzamento della pratica. Sarà sufficiente loggarsi sempre al sito Inps.

CONDIVIDI
Articolo precedenteTurismo record, boom di visite in Italia
Articolo successivoLavoro, BNL assume 500 giovani in tutta Italia
Classe 1987. Laureata in scienze biotecnologiche. Da sempre appassionata di letteratura, soprattutto gotica. Collaboro da molti anni con vari blog, dove mi occupo di cinema, tecnologia, spettacoli ed, ovviamente, economia. La mia passione per la scrittura mi ha portato, negli anni, a scrivere anche qualche romanzo e a partecipare ad alcuni concorsi letterari. Quando non scrivo mi occupo di formazione.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO