Naspi, quando è compatibile con il lavoro subordinato

Se si ha da poco perso il lavoro e si sta percependo la Naspi potrebbe capitare di ricevere la possibilità di lavorare per un breve periodo di lavoro. Occorre però valutare bene se la somma percepita, trattandosi di un lavoro a termine, giustifica la perdita dell’indennizzo.

Occorre precisare che non sempre l’accettare un lavoro subordinato comporta automaticamente il dover rinunciare ad eventuali indennizzi di disoccupazione.

Tutto dipende infatti dal reddito del lavoratore e dalla durata del contratto.

Lavoro subordinato, quando si deve rinunciare alla Naspi

La decadenza della Naspi si ha solo se dal rapporto di lavoro intrapreso ne derivi un reddito superiore a 8mila euro, con un contratto di oltre 6 mesi. Si va incontro invece a sospensione di ufficio della Naspi se il contratto consente di percepire un reddito di almeno 8 mila euro, ma il contratto di lavoro ha una durata inferiore a 6 mesi.

Se il reddito percepito è invece inferiore a 8 mila euro la Naspi continuerà ad essere erogata, ma l’importo mensile sarà ridotto all’80%.

In quest’ultimo caso, il lavoratore è tenuto a comunicare tempestivamente l’INPS, mediante il modello telematico “NASpI-Comm”, entro trenta giorni dall’inizio dell’attività il reddito annuo previsto.

Nel caso di lavoro autonomo, si ha la riduzione della NASpI all’80% del reddito previsto, se dal rapporto di lavoro autonomo il lavoratore percepisce un reddito inferiore a 4.800,00 euro.

CONDIVIDI
Articolo precedenteStage, le regioni più convenienti
Articolo successivoFatturazione elettronica, sanzioni bloccate fino a settembre
Classe 1987. Laureata in scienze biotecnologiche. Da sempre appassionata di letteratura, soprattutto gotica. Collaboro da molti anni con vari blog, dove mi occupo di cinema, tecnologia, spettacoli ed, ovviamente, economia. La mia passione per la scrittura mi ha portato, negli anni, a scrivere anche qualche romanzo e a partecipare ad alcuni concorsi letterari. Quando non scrivo mi occupo di formazione.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO