Family act, ecco cosa prevede il nuovo piano famiglia

risparmio postale

E’ stato battezzato Family Act il nuovo piano di incentivi dedicato alle famiglie italiane (già approvato nella prima metà di giugno). Si tratta di un ricco piano di incentivi con cui il governo intende rivoluzionare il sistema di sussidi destinati alle famiglie. Ma cosa prevede questo piano?

La novità più importante riguarda sicuramente l’introduzione dell’assegno universale, oltre a novità per i congedi parentali ed agevolazioni fiscali per sostenere le giovani coppie under 35 (ad esempio aiuto per l’affitto).

Family act, dall’assegno unico al sostegno agli under 35

L’assegno universale è sicuramente una delle misure più discusse, esso prevede un assegno mensile elargito a partire dal settimo mese di gravidanza, fino al raggiungimento della maggiore età. E’ indipendente dal reddito, sebbene siano previste poi delle quote aggiuntive scaglionate su base Isee, tenendo conto anche di una maggiorazione del 20% per i figli oltre il secondo o in caso di disabilità (caso in cui non sussiste neanche il limite dei 18 anni).

Si stabilisce un periodo minimo non inferiore ai due mesi di congedo parentale non cedibile all’altro genitore per ciascun figlio.  Il padre avrà inoltre un periodo di congedo obbligatorio di 10 giorni per i primi mesi di vita del figlio. Inoltre si avrà diritto a 5 ore di permesso retribuito per partecipare ai colloqui scolastici.

Sono inoltre previste misure di sostegno per il pagamento delle rette di asili nido e detrazioni per eventuali spese di baby sitter.

Per rimanere informati su tutte le misure intraprese continua a seguirci e ti daremo tutte le spiegazioni su come procedere per la richiesta e i requisiti.

CONDIVIDI
Articolo precedenteTassa patrimoniale, cosa accadrà al conto corrente
Articolo successivoImu, sconto del 20% se si paga con conto corrente
Classe 1987. Laureata in scienze biotecnologiche. Da sempre appassionata di letteratura, soprattutto gotica. Collaboro da molti anni con vari blog, dove mi occupo di cinema, tecnologia, spettacoli ed, ovviamente, economia. La mia passione per la scrittura mi ha portato, negli anni, a scrivere anche qualche romanzo e a partecipare ad alcuni concorsi letterari. Quando non scrivo mi occupo di formazione.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO