Dramma pensioni, nel 2050 a 70 anni di età

Fondi sbloccati in 48 ore Image Banner 480 x 75

Continua il dramma pensioni per coloro che pensavano di essere ad un passo dal potersi congedare dal lavoro. Secondo le ultime stime infatti dal 2050 occorrerà raggiungere un’età anagrafica di almeno 70 anni, sebbene tale requisito potrebbe non riguardare tutte le categorie lavorative.

Il problema è generato prevalentemente dal costante invecchiamento della popolazione. Basti pensare che se ad oggi gli over 64 rappresentano il 22,3% della popolazione, nel 2050 saliranno di circa 6 milioni.

Dramma pensioni, possibili soluzioni?

Una popolazione più anziana significa più costi per la sanità e più fondi che il governo dovrà trovare per continuare le politiche di sostengo alle persone non autosufficienti. Questo vuol dire che il dramma pensioni è un argomento su cui purtroppo molto poco può essere fatto. Anche ritoccando la riforma Fornero non si può evitare che nel 2050 si vada in pensione ad almeno 69 anni e 9 mesi di età. Diversamente vorrebbe dire creare un sistema previdenziale insostenibile.

Da qui l’idea di introdurre una suddivisione del lavoro basata sulle classi di età. Allungare l’aspettativa di vita non coincide infatti con il ritardare il normale orologio biologico. E’ palese che non si possa richiedere lo stesso sforzo psico-fisico tanto ad un ultracinquantenne quanto ad un ventenne. Di conseguenza le attività andrebbero dunque assegnate anche sulla virtù degli stress sopportabili in base alla propria età anagrafica.

CONDIVIDI
Articolo precedenteFondo casalinghe, 1000 euro al mese
Articolo successivoFattura elettronica, allineamento Ue
Classe 1987. Laureata in scienze biotecnologiche. Da sempre appassionata di letteratura, soprattutto gotica. Collaboro da molti anni con vari blog, dove mi occupo di cinema, tecnologia, spettacoli ed, ovviamente, economia. La mia passione per la scrittura mi ha portato, negli anni, a scrivere anche qualche romanzo e a partecipare ad alcuni concorsi letterari. Quando non scrivo mi occupo di formazione.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO