Decreto attuativo precoci e quota41

Fondi sbloccati in 48 ore Image Banner 480 x 75

Arriva il decreto attuativo che dovrebbe risolvere la questione precoci con la celebre quota41.

Purtroppo la questione va per le lunghe a causa della crisi del sistema previdenziale, che fatica a trovare i fondi necessari affinchè possano essere attuate le riforme necessarie.

Banner Maggio 2017 300 x 250

A conferma di questa crisi arrivano i dati ufficiali pubblicati nel corso dei giorni scorsi da parte della Corte dei Conti, che evidenzia una spesa sulle pensioni che, rispetto al 2014, ha fatto registrare un aumento di 4,26 miliardi, superiore di un miliardo ai numeri dell’aumento degli introiti contributivi pervenuti all’INPS nello stesso anno.

Tito Boeri e il ministro Poletti continuano però a sostenere il pieno controllo della situazione, affermando che non c’è assolutamente da allarmarsi dal momento che l’Inps è comunque un ente gestito dallo Stato.

Precoci e quota41, quali misure

Nel corso di questa settimana si riapriranno le trattative per cercare di mettere a punto un decreto attuativo in grado di porre fine alla questione precoci e quota41. E’ difficile però che l’incontro tra governi e sindacati vada a modificare qualcosa ai contenuti più importanti della legge di bilancio, ovvero APE e quota41.

L’incontro con molta probabilità sarà volto a garantire misure di tutela per i giovani che difficilmente vedranno una pensione nel loro futuro.

Il decreto attuativo per i precoci è previsto invece per il mese di marzo.

 

CONDIVIDI
Articolo precedenteAutomobili, crescita immatricolazioni a gennaio
Articolo successivoBonus docenti, oltre il 50% non aderisce
Classe 1987. Laureata in scienze biotecnologiche. Da sempre appassionata di letteratura, soprattutto gotica. Collaboro da molti anni con vari blog, dove mi occupo di cinema, tecnologia, spettacoli ed, ovviamente, economia. La mia passione per la scrittura mi ha portato, negli anni, a scrivere anche qualche romanzo e a partecipare ad alcuni concorsi letterari. Quando non scrivo mi occupo di formazione.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO