Cumulo gratuito contributi, come realizzarlo

cumulo gratuito contributi
Fondi sbloccati in 48 ore Image Banner 480 x 75

Il cumulo gratuito contributi è una delle tante novità introdotte in ambito previdenziale dalla legge di stabilità 2017. Cerchiamo di capirne l’utilità e come fare a realizzarlo, non solo al fine di ottenere il prestito previdenziale.

CALCOLA IL MIGLIOR PRESTITO

Cumulo gratuito contributi, a cosa serve

Il cumulo gratuito dei contributi, previsto dalla legge di Stabilità 2017, consente di cumulare i contributi maturati presso gestioni differenti. Si tratta di una soluzione decisiva per coloro che non riescono ad andare in pensione o a ricorrere a quella anticipata perché i loro contributi sono stati accreditati in gestioni diverse.

In particolare eseguendo il cumulo gratuito si potranno raggiungere i 44 anni e 10 mesi necessari (41 anni e 10 mesi per le donne) per beneficiare della pensione anticipata, nonchè  i 20 anni di contributi richiesti per la pensione di vecchiaia al compimento dei 66 anni e 7 mesi d’età.

Ricongiunzione vs. Totalizzazione

Il cumulo gratuito contributi rappresenta una terza possibilità che si aggiunge alle già collaudate ricongiunzione e totalizzazione. La prima consente anch’essa di trasferire tutti i contributi in una sola gestione, ma dietro pagamento di un compenso oneroso. La somma in denaro da elargire per ottenere la ricongiunzione varia in base all’età e agli anni che devono essere accorpati.

La totalizzazione, al contrario, è un processo gratuito. Tuttavia con la totalizzazione il calcolo della pensione è fatta su base contributiva e risulta essere meno vantaggioso. Con il metodo contributivo infatti ci si basa sui contributi versati e non, come nel caso del retributivo, sugli ultimi stipendi recepiti.

Come funziona il cumulo gratuito contributi

Al contrario dei metodi illustrati in precedenza, con il cumulo gratuito è possibile sommare l’importo di ogni gestione differente sulla base delle singole regole che le governano. Come nel caso della totalizzazione, il cumulo è gratuito ma consente di aderire al sistema di calcolo retributivo. Questo ovviamente è molto più vantaggioso dal momento che l’assegno pensionistico sarà calcolato sulla base delle ultime mensilità percepite prima di andare in pensione.

Grazie alle novità introdotte dalla legge di bilancio, il cumulo gratuito non è previsto solo per raggiungere la pensione di vecchiaia, di inabilità e quella ai superstiti, ma anche per quella di anzianità cioè per il pensionamento anticipato di coloro che hanno pagato contributi in più gestioni differenti.

A chi spetta il cumulo gratuito contributi

Possono usufruire del cumulo gratuito tutti i lavoratori dipendenti, nonchè i lavoratori autonomi iscritti al fondo pensione dell’Inps, alla gestione separata e alle forme pensionistiche sostitutive dell’istituto, quindi, ad una o più assicurazioni obbligatorie.

Con le novità previste dalla legge di stabilità 2017 potranno sfruttare le potenzialità offerte dal cumulo gratuito anche i commercianti, gli artigiani e tutti i dipendenti pubblici che prima erano iscritti all’Inpdap.

Non saranno invece inseriti nel cumulo contributivo i contributi versati nelle casse professionali indipendenti, che non saranno quindi utili al raggiungimento del pensionamento anticipato.

CONDIVIDI
Articolo precedenteOffro prestito cambializzato privato. Considera solo i veri annunci
Articolo successivoRisparmi e regali con Edison energia
Classe 1987. Laureata in scienze biotecnologiche. Da sempre appassionata di letteratura, soprattutto gotica. Collaboro da molti anni con vari blog, dove mi occupo di cinema, tecnologia, spettacoli ed, ovviamente, economia. La mia passione per la scrittura mi ha portato, negli anni, a scrivere anche qualche romanzo e a partecipare ad alcuni concorsi letterari. Quando non scrivo mi occupo di formazione.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO