Bonus mamma domani, ecco come muoversi

Fondi sbloccati in 48 ore Image Banner 480 x 75

Il bonus mamma domani è uni degli incentivi più graditi emersi dall’ultima legge di bilancio. Cerchiamo quindi di capire come muoverci per presentare la domanda e riuscire ad usufruire di questo interessante beneficio dedicato alle future mamme.

Il bonus mamma domani è un incentivo concesso a coloro che diventeranno madri nel corso del 2018 ed ammonterà, come per lo scorso anno, a 800 euro. Il bonus è corrisposto in un’unica soluzione per figlio/affidamento/adozione dall’Inps. Per poterne usufruire è necessario che la nascita o l’adozione del minore sia successiva al 1° gennaio 2017. E’ possibilerichiedere il bonus a parire dal settimo mese di gravidanza o alla nascita, adozione o affido.

Bonus mamma domani, requisiti

Per usufruire del bonus è indispensabile rispettare almeno una delle seguenti caratteristiche ed averle maturate a partire dal 1 gennaio 2017:

  • compiuto il settimo mese di gravidanza
  • partorito (anche se il bimbo è prematuro)
  • adottato un minore (adozione nazionale o internazionale ai sensi della legge 4 maggio 1983, n. 184;)
  • avuto un bimbo in affidamento preadottivo nazionale disposto con ordinanza ai sensi dell’art. 22, c. 6, l. 184/1983 o affidamento preadottivo internazionale ai sensi dell’art. 34, l. 184/1983.

Occorre inoltre avere la cittadinanza italiana o essere in possesso del permesso di soggiorno UE per lunghi periodi.

La domanda va presentata dopo il compimento del settimo mese di gravidanza e non oltre un anno dalla nascita o adozione/affidamento del bambino. Per presentare la domanda si può consultare il portale online dell’Inps e seguire la proceduta guidata.

CONDIVIDI
Articolo precedenteWhatsApp, sanzione da parte dell’Antitrust
Articolo successivoLegge 104, agevolazioni previste
Classe 1987. Laureata in scienze biotecnologiche. Da sempre appassionata di letteratura, soprattutto gotica. Collaboro da molti anni con vari blog, dove mi occupo di cinema, tecnologia, spettacoli ed, ovviamente, economia. La mia passione per la scrittura mi ha portato, negli anni, a scrivere anche qualche romanzo e a partecipare ad alcuni concorsi letterari. Quando non scrivo mi occupo di formazione.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO