Bonus 600 euro, domande entro il 3 giugno

L’agenzia delle entrate rende noto che autonomi e professionisti avranno tempo fino al 3 giugno per poter presentare le domande relative al bonus 600 euro. L’Inps ha infatti deciso di prorogare fino a mercoledì i termini utili entro cui poter accedere al beneficio.

Altra interessante novità riguarda anche i percettori di pensione di invalidità. Tali soggetti infatti, inizialmente esclusi dall’erogazione del bonus, potranno infatti presentare domanda per poter accedere all’incentivo.

Bonus 600 euro, domande approvate d’ufficio

Coloro che avevano già presentato la domanda, ma era stata respinta poichè non rientranti nella platea dei beneficiari potranno dunque ripresentarla. L’Inps ha infatti reso noto che in tal caso le domande, al contrario di quanto successo nelle scorse settimane, saranno approvate d’ufficio.

Le categorie ammesse al beneficio sono:

  • Liberi professionisti e lavoratori con rapporto di collaborazione coordinata e continuativa;
  • Lavoratori autonomi iscritti alle Gestioni speciali dell’AGO;
  • Lavoratori stagionali del turismo e degli stabilimenti termali;
  • Lavoratori agricoli.

L’Inps specifica però che coloro ai quali è già stata accolta la domanda e che hanno già avuto la prima erogazione non devono ripresentare la domanda anche per i mesi successivi. In questi casi l’erogazione dell’incentivo avviene in automatico.

Per quanto concerne i lavoratori dello spettacolo, il beneficio è riservato ai lavoratori iscritti al Fondo pensioni Lavoratori dello spettacolo con almeno sette contributi giornalieri versati nel 2019, da cui deriva un reddito non superiore ai 35.000 euro.

CONDIVIDI
Articolo precedenteQuota 100 e 41, possibili novità
Articolo successivoBonus mobilità, spendibile anche su amazon
Classe 1987. Laureata in scienze biotecnologiche. Da sempre appassionata di letteratura, soprattutto gotica. Collaboro da molti anni con vari blog, dove mi occupo di cinema, tecnologia, spettacoli ed, ovviamente, economia. La mia passione per la scrittura mi ha portato, negli anni, a scrivere anche qualche romanzo e a partecipare ad alcuni concorsi letterari. Quando non scrivo mi occupo di formazione.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO