Ape volontaria, quasi 7 mila domande accolte

Fondi sbloccati in 48 ore Image Banner 480 x 75

E’ record di domande accolte per l’Ape volontaria. Secondo gli ultimi dati diffusi dall’Inps, le domande accolte sarebbero quasi 7 mila con oltre 200 mila simulazioni effettuate sfruttando l’apposito portale dedicato.

L’Ape volontaria può essere concessa a lavoratori dipendenti pubblici e privati, ai lavoratori autonomi e agli iscritti alla Gestione Separata. Consente di anticipare l’uscita dal lavoro usufruendo di un anticipo finanziario.

Ape volontaria, come funziona

L’Ape volontaria è erogata per almeno 6 mesi e per poterla ottenere è necessario presentare domanda entro il 31 dicembre 2019 visto che la misura sperimentale resterà valida fino a tale anno.

Si tratta comunque di un prestito che può anche essere estinto in maniera anticipata sia totalmente che parzialmente. Nel primo caso decade automaticamente la domanda di pensione di vecchiaia, se invece l’assicurato è già in pensione si interrompono le rate di restituzione. La banca comunicherà l’importo da restituire, mentre l’impresa assicuratrice restituisce la parte di premio non goduta e il fondo di garanzia rimborsa la quota parte non goduta della commissione per l’accesso al fondo. Nel caso in cui si opti invece per l’estinzione parziale l’istituto finanziatore effettua i calcoli del caso e comunica all’INPS il nuovo piano di ammortamento.

Per accedere all’Ape è bene ricordare che occorre un’età anagrafica di 63 anni e con una maturità contributiva di 20 anni, a patto che non manchino oltre tre anni e sette mesi al massimo dalla pensione di vecchiaia, con un assegno maturato superiore 1,4 volte il minimo.

CONDIVIDI
Articolo precedenteQuota 57, ecco le categorie che possono accedervi
Articolo successivoPrecompilato, parte oggi la dichiarazione dei redditi
Classe 1987. Laureata in scienze biotecnologiche. Da sempre appassionata di letteratura, soprattutto gotica. Collaboro da molti anni con vari blog, dove mi occupo di cinema, tecnologia, spettacoli ed, ovviamente, economia. La mia passione per la scrittura mi ha portato, negli anni, a scrivere anche qualche romanzo e a partecipare ad alcuni concorsi letterari. Quando non scrivo mi occupo di formazione.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO