Ape social e reddito di inclusione, misure compatibili?

Il reddito di inclusione è sicuramente una delle più importanti misure atte a contrastare la povertà mai realizzate, introdotte a partire dal 2018. Si tratta, come molti ormai sapranno, di un beneficio economico erogato su base mensile. La misura prevede inoltre la predisposizione di un progetto personalizzato di attivazione e di inclusione sociale e lavorativa finalizzato a superare la condizione di povertà.

La legge che lo regola purtroppo non chiarisce però se la misura sia o meno compatibile con l’Ape social, almeno non in modo esplicito. Infatti pur non essendoci chiari riferimenti al reddito di inclusione le due misure non risultano essere compatibili.

Ape social e reddito di inclusione, perchè non sono compatibili

A chiarire l’incompatibilità tra le due misure è la legge di bilancio 2017 che esclude la compatibilità di Ape social con altre misure di sostegno al reddito. Il comma 182 della legge di bilancio 2017 evidenzia infatti che il trattamento “non è compatibile con i trattamenti di sostegno al reddito connessi allo stato di disoccupazione involontaria, con il trattamento di cui all’articolo 16 del decreto legislativo 4 marzo 2015, n. 22, nonché con l’indennizzo previsto dall’articolo 1 del decreto legislativo 28 marzo 1996, n. 207”.

Dal momento che l’ASDI, ovvero l’assegno di disoccupazione, risulta essere incompatibile lo è anche il Rei. L’Asdi è infatti una delle misure assorbite nel Rei.

CONDIVIDI
Articolo precedenteIstat, reddito famiglie in crescita
Articolo successivoBonus assunzioni, come funzionano
Classe 1987. Laureata in scienze biotecnologiche. Da sempre appassionata di letteratura, soprattutto gotica. Collaboro da molti anni con vari blog, dove mi occupo di cinema, tecnologia, spettacoli ed, ovviamente, economia. La mia passione per la scrittura mi ha portato, negli anni, a scrivere anche qualche romanzo e a partecipare ad alcuni concorsi letterari. Quando non scrivo mi occupo di formazione.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO