Sospensione mutui, ecco a chi spetta

La sospensione del mutuo è una moratoria dedicata alle famiglie italiane che rappresenta una delle misure più importanti prorogate fino al 2017 dalla legge di stabilità del 2015. Si tratta di una misura volta ad agevolare quelle famiglie che si sono accollate un mutuo a lungo termine per l’acquisto della loro abitazione principale. Purtroppo però capita sempre più sovente che, a causa di impedimenti che sovvengono negli anni, quali ad esempio la perdita del lavoro, non riescano a far fronte alle spese previste.

In questi casi, per evitare che perdano quanto pagato fino a quel momento e divengano insolventi, è possibile richiedere la sospensione per un periodo massimo di un anno.

Sospensione mutuo, come funziona

La sospensione come dicevamo consente di congelare la rata per massimo un anno. Attenzione però che essa riguarda solo la quota capitale delle rate. Sono invece esclusi dal calcolo gli interessi, che invece dovranno continuare ad essere regolarmente corrisposti. Nel caso in cui non si paghi nemmeno la quota interessi si rischia l’applicazione da parte dell’ istituto di credito degli interessi di mora previsti in caso di ritardi nei pagamenti.

Può essere richiesto l’avvio della procedura solo nel caso di perdita o riduzione dell’orario di lavoro per almeno 30 giorni consecutivi dell’intestatario del mutuo (anche messa in cassa integrazione o contratto di solidarietà), suo decesso o infortunio grave o anche l’aver maturato ritardi nel pagamento delle rate fino a un massimo di 90 giorni. Sono ammessi alla richiesta di sospensione anche i mutuatari che abbiano usufruito del beneficio nei tre anni precedenti, dal 2013 al 2015, a patto che siano trascorsi 24 mesi e che si sia usufruito di una sospensione di massimo 12 mesi.

CONDIVIDI
Articolo precedentePensioni, 3 anni di sconto per le madri lavoratrici
Articolo successivoVuoto a rendere, ritorna per acqua e birra
Classe 1987. Laureata in scienze biotecnologiche. Da sempre appassionata di letteratura, soprattutto gotica. Collaboro da molti anni con vari blog, dove mi occupo di cinema, tecnologia, spettacoli ed, ovviamente, economia. La mia passione per la scrittura mi ha portato, negli anni, a scrivere anche qualche romanzo e a partecipare ad alcuni concorsi letterari. Quando non scrivo mi occupo di formazione.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO