Meno capitale mutuo, ma più prestiti

mutui

Le famiglie italiane chiedono meno soldi per acquistare casa, ma sono in costante aumento invece le richieste di prestiti personale. E’ quanto emerge da una recente indagine di mercato condotta da Crif credit solutions che evidenzia come nel 2015 siano aumentati gli importi medi dei crediti concessi alle famiglie, ma si sia assistito contemporaneamente ad una riduzione del capitale medio indirizzato ai mutui.

Stando ai dati raccolti, lo scorso anno i prestiti personali hanno fatto registrare importi pari a 12.942 euro, con un salto del 13% rispetto al 2014 mentre quelli finalizzati si sono attestati a 4.242 euro, in crescita del 5,2% rispetto all’anno precedente.

CALCOLA IL MIGLIOR PRESTITO

C’è da dire però che molti dei mutui richiesti, la maggioranza dell’erogato complessivo, sono finalizzati a piccole ristrutturazioni immobiliari o all’acquisto di mobili, eventi che hanno notevolmente contribuito al rilancio del mercato edile da lungo tempo provato.

Per quanto concerne invece i mutui ipotecari, gli importi medi sono risultato pari a 122.942 euro, in calo del 3,3% rispetto al 2014. La ricerca attribuisce gran parte della colpa di tale calo al mercato delle surroghe. Inoltre bisogna anche tenere presente il calo dei prezzi delle case e la tendenza delle banche a concedere finanziamenti che coprono percentuali più basse rispetto al passato del prezzo totale corrisposto per l’immobile, entrambi fenomeni che si traducono con erogazioni di capitali più esigui.

CALCOLA IL MIGLIOR PRESTITO

CONDIVIDI
Articolo precedentePensioni, la reversibilità non si tocca
Articolo successivoNessuno ti dice che queste spese sono detraibili sul 730
Classe 1987. Laureata in scienze biotecnologiche. Da sempre appassionata di letteratura, soprattutto gotica. Collaboro da molti anni con vari blog, dove mi occupo di cinema, tecnologia, spettacoli ed, ovviamente, economia. La mia passione per la scrittura mi ha portato, negli anni, a scrivere anche qualche romanzo e a partecipare ad alcuni concorsi letterari. Quando non scrivo mi occupo di formazione.

4 COMMENTI