Mutui 100%, ma conviene farli?

Fondi sbloccati in 48 ore Image Banner 480 x 75

Considerate le difficoltà economiche avvertite dalla società attuale, sono tante le famiglie che al momento di dover acquistare casa scelgono di accendere mutui 100%.

I mutui 100%, molto difficile da ottenere ma elargito in alcuni casi particolari da un numero esiguo di istituti di credito, consente di ottenere l’intero capitale necessario all’acquisto degli immobili, quindi consente di realizzare il sogno di acquistare la propria casa anche a coloro che non dispongono di liquidità.

Mutui 100%, attenzione alla convenienza

Mentre la maggior parte dei mutui standard consente di ottenere dei capitali che permettono di finanziare al massimo l’80% del valore dell’abitazione, i mutui 100% consentono di ottenere l’intera cifra necessaria. Attenzione però che tale tipologia di mutui potrebbe rivelarsi un vero e proprio salasso.

Sebbene consenta quasi a chiunque di realizzare il sogno di comprar casa, il mutuo 100% non è conveniente dal punto di vista economico poichè normalmente i tassi applicati a tale prodotto sono  insostenibili per la maggior parte dell’utenza.

Dal momento che il rischio per la banca che decide di concedere tale mutuo aumenta, aumenta di conseguenza anche lo spread applicato.

Le banche che concedono mutui 100% generalmente richiedono richiedono garanzie aggiuntive oltre all’ipoteca iscritta sull’immobile. Di solito è prevista l’apertura di una fideiussione oppure un pegno su titoli di Stato corrispondente al 20% del finanziamento concesso.

Il Comitato Interministeriale per il Credito e il Risparmio ha stabilito che i mutui non possano superare l’80% del valore dell’immobile, salvo rare eccezioni.

CONDIVIDI
Articolo precedenteApe social, richieste modifiche da parte dei sindacati
Articolo successivoFamiglie che cambiano, lavora solo la donna
Classe 1987. Laureata in scienze biotecnologiche. Da sempre appassionata di letteratura, soprattutto gotica. Collaboro da molti anni con vari blog, dove mi occupo di cinema, tecnologia, spettacoli ed, ovviamente, economia. La mia passione per la scrittura mi ha portato, negli anni, a scrivere anche qualche romanzo e a partecipare ad alcuni concorsi letterari. Quando non scrivo mi occupo di formazione.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO