Euribor, nuovo sistema di calcolo ma solo per nuovi mutui *Aggiornato*

Il nuovo sistema di calcolo Euribor, di cui i media hanno tanto discusso negli ultimi giorni, riguarderà solo ed esclusivamente i mutui accesi a partire dal 1 gennaio. Nessuna variazione quindi per coloro che hanno acceso un mutuo prima di tale data, sia che si tratti di muti a tasso variabile che fisso, che non sono influenzati da tale tasso*.

Lo scopo del cambiamento di calcolo dell’Euribor, ovvero l’indice che definisce il tasso variabile applicato, è quello di garantire maggiore trasparenza nei confronti dell’utenza.

Nuovo sistema di calcolo Euribor, cosa cambia

Le modifiche nel calcolo dell’indice saranno però graduali ed interesseranno solo i mutui a tasso variabile accesi dopo il 1 gennaio 2020.

Fino al 31 dicembre scorso l’Euribor era calcolato in base alla comunicazione volontaria di informazioni sul valore dei tassi da parte di un campione di 20 banche europee, che operavano transazioni tra loro. Con l’entrata in vigore del nuovo sistema, il punto di riferimento sono ora gli scambi effettivi che avvengono tra gli istituti di credito, comunicati non più su base volontaria ma in modo obbligatorio.

Solo nel 2022 si completerà la fase di transizione e tutti i nuovi finanziamenti saranno indicizzati utilizzando il nuovo metodo di calcolo.

Per i mutuatari dunque non ci dovrebbero essere grosse differenze.

*In data 6 febbraio abbiamo ricevuto una mail da parte dell’European Money Markets Institute in cui si evidenzia che “The phase-in of all Panel Banks to the EURIBOR® hybrid methodology is complete“. La fase di transizione è già completa.

CONDIVIDI
Articolo precedenteL’offerta internet casa da non perdere!
Articolo successivoDigitale terrestre, pronti al nuovo switch off entro 2022
Classe 1987. Laureata in scienze biotecnologiche. Da sempre appassionata di letteratura, soprattutto gotica. Collaboro da molti anni con vari blog, dove mi occupo di cinema, tecnologia, spettacoli ed, ovviamente, economia. La mia passione per la scrittura mi ha portato, negli anni, a scrivere anche qualche romanzo e a partecipare ad alcuni concorsi letterari. Quando non scrivo mi occupo di formazione.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO