Sisma bonus, ecco come funziona

Fondi sbloccati in 48 ore Image Banner 480 x 75

Il sisma bonus è un incentivo che promette di rendere l’Italia un posto sicuro in cui vivere. Le statistiche dimostrano infatti che circa il 70% degli edifici esistenti nel nostro Paese non è adeguata al rischio sismico. Secondo i dati diffusi dal Miur, la maggior parte di tali edifici sarebbero proprio le scuole.

Il sisma bonus è una detrazione fiscale prevista per adeguare strutture sia destinate ad uso abitativo che produttivo. Si tratta di una detrazione che consente di percepire,  in cinque anni a scalare dall’Irpef, la restituzione del 70 per cento delle spese sostenute per lavori edilizi antisismici che abbiano comportato il passaggio ad una classe inferiore di rischio terremoto e addirittura dell’80% se i lavori determinano la riduzione di 2 classi di rischio (percentuali che diventano rispettivamente 75% e 85% se gli interventi interessano le parti comuni dei condomini e l’intero edificio).

Sisma bonus, come ottenerlo

Usufruendo del beneficio lo stato copre fino all’85 per cento delle spese di adeguamento antisismico degli immobili. Il provvedimento resterà in vigore fino al 31 dicembre 2021. Esso prevede anche una detrazione maggiorata del 5% se si interviene contestualmente anche per aumentare l’efficienza energetica. La spesa massima agevolabile non deve superare i 96.000 euro, comprese le spese effettuate per la classificazione e verifica sismica degli immobili.  La spesa per la diagnosi sismica degli edifici è detraibile al 100% se si realizza l’intervento.

CONDIVIDI
Articolo precedenteAssegno di ricollocazione, 3500 euro per i disoccupati
Articolo successivoLegge Fornero, quanto costa abolirla
Classe 1987. Laureata in scienze biotecnologiche. Da sempre appassionata di letteratura, soprattutto gotica. Collaboro da molti anni con vari blog, dove mi occupo di cinema, tecnologia, spettacoli ed, ovviamente, economia. La mia passione per la scrittura mi ha portato, negli anni, a scrivere anche qualche romanzo e a partecipare ad alcuni concorsi letterari. Quando non scrivo mi occupo di formazione.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO