Qual è la commissione bancoposta di addebito sdd?

commissione bancoposta di addebito sdd
Fondi sbloccati in 48 ore Image Banner 480 x 75

Già dallo scorso anno molti utenti avranno trovato la dicitura “ COMMISSIONE BANCOPOSTA DI ADDEBITO SDD tra le voci del proprio estratto conto. Si tratta di piccoli importi che sommati assieme si traducono in un vero e proprio salasso, impoverendo ulteriormente le tasche dei poveri italiani.

A tal proposito vi ricordiamo che sfruttando il canale online potrete facilmente trovare il prestito più conveniente alle vostre esigenze

CALCOLA IL MIGLIOR PRESTITO.

Quanto e quando si paga?

La commissione bancoposta di addebito ssd ha un costo di 0,40 euro. Si tratta di una commissione di pagamento introdotta a partire dal 1 gennaio del 2016. Viene applicata per tutti i pagamenti ad addebito diretto effettuati tramite canali non convenzionati con poste.

In poche parole la commissione bancoposta di addebito ssd non sarà applicata per il pagamento delle comune utenze elettriche e telefoniche, ad esempio per coloro che pagano l’utenza enel, telecom, infostrada tramite addebito diretto.

Attenzione ai pagamenti Paypal

Se siete soliti effettuare pagamenti online attenzione a come utilizzate Paypal, il mezzo di pagamento più diffuso ed utilizzato.

Se infatti avete collegato il vostro conto bancoposta all’account paypal sappiate che ad ogni acquisto Poste italiane applicherà la suddetta commissione bancoposta di addebito ssd pari a 40 centesimi  di euro per ogni pagamento effettuato.

Esiste però un escamotage per evitare che la suddetta commissione vada ad annullare i risparmi ottenuti acquistando online. Collegando infatti la carta bancoposta all’account paypal, invece del conto corrente tramite iban, il pagamento sarà registrato come un comune pagamento tramite pos e non verrà applicata alcuna commissione.

In sostanza basterà rimuovere il conto corrente collegato ed inserire il numero riportato sul bancomat, dichiarandola come una normale carta di debito su circuito Mastercard.

Addebiti SEPA gratuiti

Come dicevamo non tutti gli addebiti diretti prevedono l’applicazione della commissione bancoposta di addbito ssd. Molte aziende creditrici, convenzionate con Poste italiane, dispongono addebiti diretti SEPA relativi ad utenze gratuitamente.

Per conoscere tutte le aziende convenzionate verso le quale i pagamenti ssd sono gratuiti è possibile consultare l’elenco pubblicato sul sito di poste italiane.

Revoca dei pagamenti

Se avete disposto dei pagamenti ricorrenti sul vostro conto corrente e l’azienda che preleva il denaro non è una tra quelle convenzionate che permettono l’addebito diretto avete facoltà di revocare il pagamento.

E’ possibile richiedere la revoca direttamente online, se avete attivato il servizio bancoposta online, consultando la pagina relativa agli ssd attivi sul vostro conto.

Sappiate però che dal momento che il rid è stato soppiantato in favore della maggiore sicurezza offerta dal sistema ssd, anche la revoca del pagamento ricorrente comporta un costo.

In particolare la revoca del pagamento ricorrente comporta un addebito, secondo quanto indicato nei termini del contratto bancoposta, pari ad 1 euro. Inoltre con ssd non è più prevista la migrazione automatica dei pagamenti su un nuovo conto corrente.

CONDIVIDI
Articolo precedenteCome ottenere prestiti a cambiali gratuiti online
Articolo successivoCome ottenere prestiti cambializzati senza anticipi
Classe 1987. Laureata in scienze biotecnologiche. Da sempre appassionata di letteratura, soprattutto gotica. Collaboro da molti anni con vari blog, dove mi occupo di cinema, tecnologia, spettacoli ed, ovviamente, economia. La mia passione per la scrittura mi ha portato, negli anni, a scrivere anche qualche romanzo e a partecipare ad alcuni concorsi letterari. Quando non scrivo mi occupo di formazione.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO