Reddito di cittadinanza, bonus acqua per i percettori

I percettori del reddito di cittadinanza avranno diritto ad usufruire anche del bonus acqua. Il già presente bonus sociale idrico nel 2020 è stato infatti rafforzato. Oltre ad avere un peso maggiore in bolletta, sarà esteso anche a titolari di pensioni e reddito di cittadinanza.

Inoltre, mentre al momento occorre comunque presentare una domanda per poterlo ottenere, dal 2021 sarà erogato in maniera automatica.

Bonus acqua, come funziona e cosa cambia

Attuando quanto previsto dal recente ‘decreto fiscalè (DL 124/2019) l’Autorità di Regolazione di Regolazione di Energia Reti e Ambiente ha aumentato il valore del Bonus acqua sulle bollette dell’acqua previsto per le famiglie in difficoltà ( Bonus presente anche per elettricità e gas e introdotto dallo stesso decreto anche per i rifiuti urbani). In particolare il bonus, prima previsto solo per l’erogazione dell’acqua, ora è stato esteso anche ai costi relativi ai servizi di fognatura e depurazione. 

I titolari di reddito e pensione di cittadinanza potranno presentare la richiesta di accesso al beneficio a partire dal prossimo 1 febbraio.

Si ricorda che all’agevolazione possono accedere tutti i nuclei familiari con Indicatore di situazione economica equivalente (Isee) non superiore a 8.265 euro, limite che sale a 20.000 euro se si hanno più di 3 figli fiscalmente a carico, le stesse condizioni previste per usufruire del bonus elettrico e gas.

CONDIVIDI
Articolo precedenteFinti saldi, arrivano le prime multe
Articolo successivoPresidente Inps, previsioni quota 100 errate
Classe 1987. Laureata in scienze biotecnologiche. Da sempre appassionata di letteratura, soprattutto gotica. Collaboro da molti anni con vari blog, dove mi occupo di cinema, tecnologia, spettacoli ed, ovviamente, economia. La mia passione per la scrittura mi ha portato, negli anni, a scrivere anche qualche romanzo e a partecipare ad alcuni concorsi letterari. Quando non scrivo mi occupo di formazione.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO